Come togliere il Cattivo odore di Cibo sotto la Cappa con metodi naturali?

226
cattivo-odore-sotto-cappa

Quando si cucinano sughi dall’odore particolarmente forte come i piatti a base di pesce, d’uovo o verdure, capita spesso che resta la puzza nella zona del piano cottura.

Di solito per liberarsi dei cattivi odori si ricorre ad aprire finestre e balconi in modo che si rigeneri l’aria.

Tuttavia, nella stagione invernale questo passaggio, soprattutto di sera non è molto comodo, inoltre vi sono dei rimedi naturali per velocizzare il tutto!

Proprio per questo oggi vedremo insieme come togliere il cattivo odore di cibo sotto la cappa!

Aceto

Se cerchiamo elementi naturali che possiedono una grande proprietà mangia-odori, non possiamo non affidarci all’aceto!

Quando c’è puzza nel frigo, nella lavastoviglie e in lavatrice, usare l’aceto aiuta a dire addio a questo problema.

Nel caso dei cattivi odori in cucina, tutto quello che dovete fare è posizionare un bicchiere pieno d’aceto in prossimità del piano cottura mentre state cucinando.

Quando avete terminato di cucinare e avete pulito tutta la cucina, versate il bicchiere in un pentolino con un po’ d’acqua e portate ad ebollizione.

A questo punto spegnete la fiamma e lasciate che il vapore dell’acqua e dell’aceto mandino via la puzza!

Bicarbonato

Analogamente all’aceto, anche il bicarbonato di sodio è molto efficace!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Anche quest’ingrediente, infatti, assorbe gli odori in modo naturale e potrà essere la scelta migliore se non gradite l’odore dell’aceto.

Tutto quello che dovete fare è mettere una ciotolina sotto la cappa quando avete finito di cucinare, azionate poi la cappa e fate passare il tempo giusto finché non sentirete più i cattivi odori.

Il metodo della ciotola è utile anche per togliere la puzza di bruciato o per i mal odori nel frigo.

Infuso profumato

Oltre all’aceto e al bicarbonato, potete usare anche il metodo dell’infuso profumato! Questo si può preparare con diversi ingredienti, scopriamoli insieme!

Con alloro

Il primo infuso che potete preparare è con l’alloro!

Questa pianta fa sentire il suo odore anche quando la usiamo in cucina per preparare delle pietanze oppure sul termosifone per spargere un buon profumo!

Procedete quindi mettendo 3 foglie d’alloro in un pentolino pieno d’acqua, portate poi a bollore e fate spargere man mano il profumo in casa.

Quando l’acqua andrà in ebollizione, spegnete il fuoco e lasciate sotto la cappa accesa finché non sarà sparita la puzza.

Con agrumi

Se non gradite il profumo dell’alloro o volete un profumo più fresco, potete preparare l’infuso con gli agrumi!

Prepararlo è molto semplice, vi basterà seguire lo stesso procedimento sopra descritto per l’alloro, ma dovrete inserire nell’acqua delle fette di arancia e limone oppure uno solo dei due ingredienti.

Vedrete che odore inebriante che si spargerà in casa e direte addio alla puzza!

Con cannella

In ultimo possiamo usare una spezia che tutti amano, la cannella!

Ci sono vari profumi che si preparano con questo fantastico ingrediente! Dunque perché non usarlo per liberarsi dagli odori sotto la cappa?

Dal momento che stiamo parlando anche in questo caso di un infuso, i passaggi sono simili ai precedenti, naturalmente dovrete inserire nel pentolino un bastoncino di cannella oppure 2 cucchiaini di prodotto in polvere.

Non esagerate con le quantità perché la cannella ha un aroma molto forte che se troppo, potrebbe disturbare.

Avvertenze

Vi ricordo di non usare questi ingredienti in caso di allergie o ipersensibilità.