Come togliere tutte le Macchie dal Tappeto della cucina con un semplice Rimedio fai da te

298
macchie-tappeti-cucina

Per quanta cura possiamo avere della cucina, si sa, questa tende a sporcarsi facilmente subito dopo averla pulita a causa della caduta di cibo e bevande.

A sporcarsi non sono solo le superfici come i pavimenti, i pensili, il piano lavoro, ma anche i tappeti che raccolgono tutto lo sporco

Per questo, oggi vedremo insieme come togliere le macchie dai tappeti della cucina, ricorrendo solo a rimedi casalinghi e naturali!

Macchie di caffè o altre bibite

Ovviamente non tutte le macchie sono uguali, pertanto necessitano di ingredienti differenti per la loro rimozione. Partiamo, quindi, dalle macchie di caffè o altre bevande!

Acqua frizzante

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare l’acqua frizzante, la cui effervescenza ha un potere abrasivo in grado di rimuovere le macchie. Vi ricordiamo, infatti, che della semplice acqua frizzante è in grado anche di smacchiare i vetri sporchi!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare direttamente un po’ di acqua frizzante sulla macchia e tamponarla, poi, con un panno in microfibra. Ripetete, poi, il procedimento fino a quando la macchia non sarà sbiadita ed eliminata. Questo rimedio è indicato soprattutto in caso di tappeti colorati o particolarmente delicati.

Sale e limone

Un altro rimedio molto efficace prevede, invece, la combinazione del sale con il limone. Vi basterà ricavare il succo di un limone, mescolarlo con una manciata di sale grosso fino ad ottenere un composto pastoso e applicarlo, poi, sulla macchia da rimuovere.

A questo punto, strofinate e risciacquate con acqua tiepida. Come se non bastasse questa miscela sembra essere un binomio perfetto anche per lucidare a fondo i rubinetti!

Macchie di vino

Gran parte di noi teme le macchie di vino, in quanto sono considerate spesso molto difficili da rimuovere laddove ce le ritroviamo sui capi, sui tappeti, sul divano e così via. In realtà, però, basta conoscere i rimedi giusti…perciò, vediamoli insieme!

Sapone di Marsiglia

Se la macchia di vino sul tappeto è ancora fresca, allora potete ricorrere al sapone di Marsiglia, un ingrediente noto a partire dalle nostre nonne per le sue proprietà pulenti, sbiancanti e sgrassanti. Non a caso, infatti, è da sempre un must have per ottenere un bucato profumato, fresco e pulito!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Mescolate, quindi, qualche scaglia di sapone di Marsiglia con un po’ di acqua tiepida e, servendovi di una spugna, strofinate questa miscela sulla macchia, insistendo particolarmente. Ripetete, poi, il procedimento fino a quando la macchia non sarà solo un brutto ricordo!

Se volete, potete anche preparare in pochi minuti lo sgrassatore di Marsiglia fai da te e metterlo in uno spruzzino, da utilizzare all’occorrenza!

N.B Vi ricordiamo, però, di utilizzare l’acqua tiepida e non calda, perché il calore potrebbe fissare ulteriormente la macchia.

Acqua ossigenata

Se, invece, la macchia si è già fissata ed è secca, vi consigliamo di provare l’acqua ossigenata, che pur non essendo un ingrediente naturale, ha comunque un approccio ecologico.

Su un batuffolo di cotone, quindi, versate un po’ di acqua ossigenata e tamponatelo, poi, sulla macchia da rimuovere. Noterete che pian piano la macchia sbiadirà fino a scomparire.

Vi ricordiamo, però, di usare sempre l’acqua ossigenata a basso volume e di evitare questo rimedio se il vostro tappeto è colorato o pregiato perché potreste rischiare di scolorirlo.

Macchie di cioccolato, salsa, gelato

Le macchie di cioccolato, salsa e gelato e altri alimenti, quali anche l’olio, sono tra le macchie che più facilmente (quasi all’ordine del giorno) ritroviamo sul nostro tappeto della cucina. Anche in questo caso, però, abbiamo i rimedi che fanno per voi!

Sapone di Marsiglia

Il primo è, ancora una volta, il sapone di Marsiglia. Vi basterà, quindi, mescolarlo con acqua tiepida e applicare il composto così ottenuto direttamente sulla macchia.

Dopodiché, strofinate, risciacquate e ripetete l’operazione se necessario. Prima di procedere con la rimozione della macchia, vi consigliamo sempre di rimuovere i residui di cibo caduto utilizzando una spatola o un cucchiaino, così da poter agire direttamente sull’alone.

Amido di mais

Se la macchia è troppo ostinata o in caso di macchie di grasso ed olio, vi consigliamo di provare l’amido di mais, il quale vanta una forte azione assorbente, in grado anche di togliere le macchie di olio dai tessuti!

Dovrete, quindi, cospargere la macchia con l’amido e lasciarlo in posa per circa 15 minuti. Dopodiché, strofinate servendovi di una spugnetta inumidita e, infine, risciacquate: addio macchia!

Avvertenze

Prima di provare i rimedi indicati, vi ricordiamo di controllare sempre le indicazioni di produzione dei vostri tappeti per evitare di utilizzare un metodo meno adatto e rovinare il tappeto. Le sostanze più aggressive, infatti, andrebbero ad alterare il colore o la consistenza del tessuto, rovinando il vostro tappeto per sempre.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.