Per togliere lo Sporco nascosto della Lavatrice ecco il Metodo da seguire

500
sporco-nascosto-lavatrice

La lavatrice, si sa, è uno degli elettrodomestici di cui proprio non riusciamo a fare a meno, in quanto è indispensabile per avere capi sempre profumati e puliti da indossare!

Per mantenere pulito il nostro bucato, però, deve essere pulita prima lei, in quanto potrebbe trasferire i cattivi odori sui nostri vestiti a causa dello sporco e del calcare che tende ad accumularsi dentro e non sempre è visibile.

Perciò, oggi vedremo insieme come pulire la lavatrice all’interno così da rimuovere lo sporco nascosto e avere il bucato pulito come non mai!

Pulizia componenti

Per avere una lavatrice sempre pulita, è bene procedere con la pulizia delle singole componenti interne, che sebbene non siano molto visibili tendono ad accumulare molta sporcizia. Vediamo, quindi, insieme come fare!

Cestello

Una delle componenti più importanti della lavatrice è il cestello che accoglie i nostri capi. Purtroppo, però, qui il bucato viene a contatto con lo sporco, i residui di detersivo e calcare.

Perciò, è molto importante tenerlo pulito per evitare di trasferire i cattivi odori e lo sporco sul nostro bucato. Per la sua pulizia, potete utilizzare il bicarbonato, un ingrediente in grado di sgrassare e limitare la proliferazione batterica e di neutralizzare i cattivi odori.

In un secchio contenente acqua tiepida, aggiungete 3 cucchiai di bicarbonato e immergete al suo interno un panno in microfibra.

Passatelo, poi, sulle pareti interne del cestello e risciacquate con un panno inumidito. In alternativa, potete procedere anche con i lavaggi a vuoto, che vedremo di seguito.

Ricordiamo in questo passaggio di tenere sempre la corrente staccata dell’elettrodomestico.

Filtro

Lo sporco può nascondersi anche nel filtro, una componente della lavatrice che serve proprio a filtrare l’acqua. Sebbene, infatti, non diamo molta importanza a questa componente, questa incide molto sulla pulizia dei nostri capi.

Iniziate, quindi, con lo staccare la spina dell’elettrodomestico e rimuovete poi il filtro, posizionato, in genere in quella piccola finestrella apribile che si trova in basso sotto l’oblo nelle lavatrici frontali.

Lasciate, poi, scorrere l’acqua al suo interno in una bacinella e pian piano, svitatelo girando la manopola in senso antiorario. Estraetelo, poi, con delicatezza. Una volta aver estratto il filtro delicatamente, sciacquatelo sotto un getto di acqua calda ed eliminate con cura tutte le tracce di sporco.

Per una pulizia più profonda del filtro, potete anche metterlo in ammollo così da rimuovere tutto lo sporco presente nell’involucro, immergendolo per circa mezz’ora in una bacinella di acqua calda, contenente al suo interno un bicchiere di aceto di vino bianco.

Prima di riavvitare il filtro, controllate sempre che non ci siano oggetti e residui anche nell’alloggio del filtro. Anche qui, infatti, potrebbero depositarsi residui ed oggetti. Utilizzate, quindi, un panno arrotolato così da pulire le pareti dell’alloggiamento e rimettete il filtro nel suo alloggiamento, riavvitandolo in senso orario.

Attenzione! Prima di pulire il filtro, ricordatevi di chiudere l’acqua e non tenere in funzione la lavatrice.

Guarnizione

Sulla guarnizione, invece, tendono a proliferarsi le muffe e i batteri che provocano cattivo odore a causa del ristagno dell’acqua.

Per pulirla, quindi, potete servirvi di una pasta composta da aceto e bicarbonato di sodio, a cui potete aggiungere alcune gocce di succo di limone. Mescolate gli ingredienti un po’ alla volta fino ad ottenere una consistenza cremosa. Poi, passatela direttamente sulla parte in gomma e fatela aderire bene.

Strofinate con uno spazzolino da denti sulle parti in cui lo sporco è più visibile, dopodiché passate un panno imbevuto di acqua e di aceto per risciacquare.

Lavaggi a vuoto

Una volta visto come pulire le singole componenti, vediamo insieme come procedere con i lavaggi a vuoto, in grado di pulire a fondo il cestello e gli scarichi da cui potrebbe derivare il cattivo odore. Per un lavaggio interno a 360 gradi!

Bicarbonato

Uno degli ingredienti più utilizzati per il lavaggio a vuoto in lavatrice è il bicarbonato, le cui proprietà pulenti e sgrassanti sono in grado di “purificare la nostra lavatrice”.

Inoltre, la sua funzione deodorante è davvero una manna dal cielo in caso di cattivi odori. Vi ricordiamo, infatti, che viene utilizzato anche per rimuovere la puzza nel frigorifero!

Aggiungete, quindi, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio nel cassetto della lavatrice e avviate, poi, il lavaggio a vuoto ad alte temperature. Vi consigliamo sempre di diluire il bicarbonato in un po’di acqua così da evitare di intasare i tubi della lavatrice e voilà: addio cattivi odori!

Acido citrico

Oltre al bicarbonato, potete anche pulire l’interno della vostra lavatrice con l’acido citrico, un composto derivante dagli agrumi che funge da anticalcare, utile anche per rimuovere il calcare dalla lavastoviglie!

Sciogliete, quindi, 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida e versate, poi, l’intera miscela nel cestello. A questo punto, fate partire il ciclo di lavaggio ad alte temperature e il gioco è fatto!

Avvertenze

Se i cattivi odori dalla lavatrice non vanno via con i rimedi indicati e continuate a sentire la “puzza di fogna” non appena attivate la lavatrice, la causa potrebbe essere l’accumulo di calcare, sporco e detersivo nelle tubature.

In questo caso, bisogna affidarsi a chi è di competenza per effettuare un’eventuale pulizia più profonda o una sostituzione.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.