Come usare l’Aceto per risolvere questi 5+1 problemini del Termosifone

87
aceto-termosifone

Per aver il termosifone sempre impeccabile non servono tanti detersivi chimici inquinanti, ma semplici rimedi naturali.

Infatti su di esso possiamo usare prodotti come il sapone di Marsiglia, i bicarbonato di sodio, ma anche il nostro caro e amato aceto!

Scopriamo in particolare come usarlo per i solvere 5+1 problemi del termosifone che si accumulano giorno dopo giorno!

Macchie di ruggine

Il primo modo per usare l’aceto sul termosifone è per mandare via quelle fastidiose macchie di ruggine!

Ad esserne colpiti sono in particolare i termosifoni in alluminio e metallo che tendono a deteriorarsi con il tempo e se vengono trascurati sotto il punto di vista della pulizia.

Per rimediare non bisogna far altro che inumidire una spugnetta con dell’aceto e passarla delicatamente sulla macchia di ruggine, aspettate 10 minuti, dopodiché risciacquate con un panno in microfibra.

Vedrete che sarà andata via facilmente!

Cattivi odori

I cattivi odori possono colpire anche il termosifone, soprattutto quando c’è dello sporco incrostato che non ne vuole andare via per alcun motivo!

Ebbene, l’aceto torna sempre utile, anche in questo caso, perché riesce a catturare la puzza in modo naturale e soprattutto molto efficace.

Dovrete lasciare una ciotolina con dell’aceto sul termosifone o metterne 2 cucchiai nel deumidificatore aspettando che mandi via la puzza.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Successivamente potete anche cambiarlo se non ne gradite particolarmente l’odore.

Polvere incrostata

Una delle nemiche principali dei termosifoni è proprio la polvere!

Il calore da essi emanato, infatti, la cattura in grandi quantità ed è per questo che spesso e volentieri dietro al muro del termosifone si formano i cosiddetti “baffi”.

Per evitare tutto questo, quando vedete che la polvere si è incrostata nel termosifone, prendete una spugnetta, imbevetela d’aceto e strofinatela sopra la macchia.

Vedrete che andrà via senza alcuna fatica e il calorifero tornerà come nuovo!

Pulizia approfondita

In riferimento a quanto detto prima, per evitare qualsiasi problema all’interno del termosifone bisogna fare una pulizia approfondita almeno una volta al mese.

E l’ingrediente che prenderemo in considerazione per avere un termosifone impeccabile è sempre il nostro fantastico aceto!

Riempite una brocca con acqua tiepida ed 1 bicchiere d’aceto, poi mettete una bacinella sotto al termosifone e versate il contenuto della brocca nelle fessure, così da poterle pulire da tutta la polvere e lo sporco.

Con un panno in microfibra imbevuto d’aceto lavate la parte esterna ed ecco fatto!

Baffi sui muri

Li abbiamo menzionati prima, ma ora ne parleremo in maniera più approfondita.

I baffi sui muri sono un vero incubo, specie quando non abbiamo una superficie lavabile e quindi non possiamo fa altro che sperare che vada via tamponando con acqua.

Bisogna anzitutto contrastarne la comparsa prestando estrema attenzione alla pulizia del termosifone, ma se capita di vederli, prendete subito un panno imbevuto con aceto e tamponate sulla zona interessata.

Lasciate agire per 10 minuti, poi risciacquate e fate asciugare.

Muffa

Ultimo problemino dei termosifoni che possiamo risolvere con il prezioso aiuto dell’aceto è la muffa!

Tante volte questa nemica fa capolino non solo sui caloriferi, ma in generale negli angoli più disparati della casa, ma ho la soluzione adatta a voi!

L’aceto è sia un fantastico anticalcare sia un antimuffa che non fa invidia ad alcun prodotto chimico che esiste sul mercato, quindi perché non sceglierlo?

Riempite un piccolo vaporizzatore con aceto e spruzzatelo sulla macchia di muffa, lasciate poi agire per 20 minuti. Dopodiché dovrete passare una spugnetta e risciacquare.

Avvertenze

Provate l’aceto prima in un posto nascosto in modo da verificare che non si formino macchie.