Cosa sono le acque micellari?

31
struccarsi acqua micellare

Le acque micellari sono dei prodotti 2 in 1 con funzione di struccante e di tonico: si tratta di prodotti relativamente nuovi e recenti sul mercato che hanno però già conquistato molte donne che ne fanno un uso quotidiano e ne sono più che soddisfatte.

La particolarità delle acque micellari è nella presenza di tensioattivi, molecole doppie formate da una parte lipofila affine ai grassi e da un’altra affine all’acqua; tali molecole solubilizzano il make up con un processo definito di micellizzazione (da qui acqua micellare) che consiste nella capacità del prodotto di catturare il trucco (con caratteristiche liposolubili) anche quello più resistente e waterproof.

La differenza dell’acqua micellare rispetto agli altri detergenti struccanti è nella rapidità dell’uso e nella praticità di utilizzare un unico prodotto: basta versare qualche goccia di acqua micellare su un dischetto di cotone per eliminare facilmente tutto il trucco e allo stesso tempo idratare in profondità la pelle, lasciandola asciutta e non oleosa.

Le acque micellari si risciacquano?

Uno dei vantaggi dell’acqua micellare è proprio l’assenza di risciacquo tra le modalità d’uso, essendo struccante e al tempo stesso tonico: questo è uno dei grandi vantaggi con cui le acque micellari sono pubblicizzate dalle diverse case produttrici. Nonostante queste indicazioni il problema della necessità di risciacquo sorge ugualmente perchè bisogna ricordare che nelle acque micellari i solventi utilizzati sono dei tensioattivi che, per quanto di origine naturale, sarebbe sempre bene togliere dal viso.

Della semplice acqua o il classico tonico possono andar bene dopo aver utilizzato l’acqua micellare, fermo restando che non risciacquare la pelle qualche volta non ha conseguenze. L’uso del tonico inoltre permette di apportare alla pelle delle sostanze per riequilibrare le diverse tipologie scegliendo un prodotto astringente per la pelle mista-impura, addolcente e lenitivo per quella più delicata o idratante per quelle secche.

Sono diverse le case che propongono la propria acqua micellare come Sensibio H2O di Bioderma, Normaderm di Vichy, l’acqua micellare di Garnier e di Acqua di rose, SVR, Avène e Collistar. Oltre al detergente liquido la formula dell’acqua micellare è proposta da Lycia sotto forma di salviette struccanti micellari (nella doppia variante per tutti i tipi di pelle o per pelli miste e grasse), molto comode quando si è in viaggio.

INCI delle Acque micellari

In una crescente attenzione all’INCI dei cosmetici e dei prodotti di bellezza quali sono gli ingredienti principali di un’acqua micellare che ci permettono di riconoscerla come tale? Sono diversi i tensioattivi che si possono trovare ma i più utilizzati sono:

DISODIUM COCOAMPHODIACETATE

GLYCOL (HEXYLENE, BUTYLENE): glicole propilenico, solvente per eliminare il trucco.

GLYCERIN: la glicerina ha una discreta azione solvente ma solo ad una concentrazione medio-alta, altrimenti ha solo una funzione umettante e idratante. Per avere indicazioni sulla concentrazione della glicerina bisogna fare attenzione alla posizione che ha nell’INCI: prima è indicata nella lista degli ingredienti e maggiore sarà la concentrazione

In alcune acque micellari è possibile trovare anche dei siliconi, per di più con funzione antischiuma