Dieta per il cuore!

28
dieta cuore

Il cuore è il motore di tutto l’organismo che pompa linfa vitale in continuazione. Un muscolo che va mantenuto sano per tutto il percorso della nostra vita. Come? Ci si può aiutare moltissimo con l’alimentazione, scegliendo degli alimenti utili al suo corretto funzionamento.

Il sistema cardiocircolatorio è composto dal cuore e da tutto un sistema di vasi sanguigni che fanno circolare il sangue. Una alimentazione povera di grassi saturi è senza dubbio la migliore, ma scopriamo insieme quali cibi sono un toccasana per il muscolo più importante che abbiamo!

Mirtilli, avocado, semi di zucca

  • Mirtilli: sono ottimi sia per i piccoli che per i grandi, il loro tipico colore è dovuto ad alcune molecole che si chiamano antocianosidi. Essi rinforzano la struttura dei vasi sanguigni e migliorano l’elasticità delle pareti. Tra l’altro sono ottimi per la vista e per i problemi di microcircolo. Si può provare il succo puro, è ottimo.
  • Avocado: aiuta a mantenere basso il livello di grasso nel sangue e sulle pareti dei vasi, essendo ricco di grassi monoinsaturi.
  • Semi di zucca e olio di semi di zucca:  contengono vitamina E e questa aiuta a prevenire i coaguli di sangue, mantenendo fluido lo scorrere del sangue

Aglio, zenzero, legumi

  • Aglio: anche se sicuramente non è un alleato di un alito fresco è profumato, lo è di certo del cuore! Ha un potere antibiotico e ipotensivo, aiuta ad abbassare la pressione del sangue e a prevenirne coaguli
  • Zenzero: non è molto conosciuta come spezia, ma è utile per stimolare la circolazione. Nella medicina cinese è conosciuta come una spezia miracolosa, per le sue innumerevoli proprietà. È utile per il sistema cardiocircolatorio, come tonificante dei vasi; perfetto come digestivo, analgesico, anti congestionante ed è anche considerato valido per contrastare l’invecchiamento. La medicina asiatica lo zenzero una spezia “calda”: stimola la circolazione, impedisce il vomito, ha effetto spasmolitico, è antiflatulente ed antisettico.
  • Legumi: anche se non sono spesso amati dai bambini, fanno bene all’apparato cardiocircolatorii. Fagioli, piselli, ceci, lenticchie.. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Contengono proteine vegetali e saziano facilmente, ecco perché sono anche alleati della linea.Le fibre inglobano il colesterolo cattivo e i flavonoidi contrastano la formazione di coaguli nel sangue e ridicono il rischio di infarto e ictus.

Cioccolato fondente, pesce, pomodori

  • Ciccolato fondente: quello al 70-80% cacao contiene flavonoidi e teobromia. Ha proprietà antinfiammatorie, regola l’umore ed anche il senso di fame. Tutto ciò fa sì che la pressione sanguigna venga regolarizzata e tenuta sotto controllo. Ovviamente non dobbiamo nasconderci dietro il fatto che mangiare cioccolato fondente fa bene, o meglio, non dobbiamo approfittarne. Ne bastano 30 gr al giorno, lontano dai pasti.
  • Pesce: Tutto è ottimo per il cuore, ma soprattutto il pesce azzurro è ricco di acidi grassi omega 3 che non tendono a depositarsi nelle arterie e aiutano la fluidificazione dl sangue, a differenza dei grassi saturi. Si può mangiare fino a 4 volte a settimana, al vapore, alla piastra o al forno.
  • I pomodori: sono ricchi di vitamina A, vitamina C e di antiossidanti (carotenoidi e licopene). Questo mix aiuta le malattie cardiovascolari.

Cereali, noci, uvetta e mele

  • Cereali integrali: riso, frumento, orzo e quinoa, miglio, orzo.. ne esistono tanti e si possono mangiare in tanti modi.  La loro proprietà è quella di catturare i grassi, proteggendo così le coronarie. Sono inoltre ricchi di antiossidanti.
  • Noci: contengono Omega 3 e sono povere di grassi saturi. Abbassano il colesterolo e fanno bene al cuore. Non bisogna esagerare, però. Se ne possono mangiare 30 gr al giorno perché sono molto caloriche.
  • Uvetta: Contiene molti zuccheri, ma è un piccolo serbatoio di vitamine, potassio e ferro, elementi fondamentali per l’apparato cardiacicolatorio.
  • Mele: non potevano mancare, ovviamente. Abbassao i livelli di colesterolo e prevengono la formazione do placche nelle arterie. Il consiglio è quello di mangiarle lontano dai pasti.
Giusi Rosamilia
Nata nel 1990, si è laureata alla triennale di Editoria e Pubblicistica, ha proseguito gli studi con la Magistrale in Informazione, editoria e giornalismo e un Master in Comunicazione e Giornalismo di moda. E' giornalista pubblicista, Vicedirettrice del periodico “Altirpinia", collabora con varie riviste tra cui Fashion News Magazine e Chic Style. Social media manager e web copywriter. Ama la scrittura, la moda e gli animali.