Le differenze tra gli oli: prodotto beauty dei miracoli

70

L’olio è uno dei più antichi prodotti di bellezza, oggi ancora al top dei prodotti beauty per capelli, corpo e viso. In commercio se ne trovano di tutti i tipi e per tutte le esigenze. L’olio è in grado di fare dei veri e propri miracoli di bellezza.

Spesso si evita l’olio nei capelli per timore che unga troppo. Ma quelli di nuova generazione, grazie a una piccola quantità di siliconi, non più del 5%, non appesantiscono. Anzi, li rendono più malleabili, pettinabili e protetti da umidità e smog.

Per chi lava i capelli molto spesso, l’aspetto negativo è il famoso effetto “boomerang”. Più si lavano e più aumenta la produzione di sebo. Ecco, l’olio di semi di lino o di jojoba, evita proprio il verificarsi di questo problema, meglio ancora se vi si aggiunge una piccola quantità di argilla bianca (circa un cucchiaino abbondate, il doppio se la lunghezza dei capelli è oltre le spalle), la quale assorbe il sebo del cuoio cappelluto, senza stressare la cute.

In questo caso il prodotto va applicato sui capelli umidi, dopo il lavaggio, stendendolo con il pettine a denti larghi e massaggiandolo bene sulla cute. Lasciato una decina di minuti in posa, va poi sciacquato per eliminare olio e argilla.

Per chi “maltratta” spesso i capelli con tinta, piastra, phon, cloro della piscina, l’ideale è ricorrere ogni tre giorni ad un olio ristrutturante, come l’olio d’argan, in grado di riparare i fusti danneggiati.

Questo è un prodotto perfetto anche per eliminare quel brutto effetto crespo e rendere i capelli più elastici e morbidi, inoltre è in grado di nutrirli e rigenerarli. Sulla chioma bagnata aiuta a disciplinare e facilitare lo styling. Sulla chioma asciutta, invece, elimina l’effetto elettrostatico nelle giornate molto secche.

Per rendere luminosa la capigliatura, basta utilizzare sui capelli asciutti, un olio di argan o di mandorle dolci. In commercio esiste anche una versione spray, molto più comoda da utilizzare, più costosa, ma più conveniente perché la quantità utilizzata e minima e non se ne spreca neanche una goccia. Se volete risparmiare un poco sulla confezione, potete acquistare un flaconcino spray di plastica vuoto e poi travasarvi il prodotto dalla confezione classica.

Se siete delle fissate della piega con spazzola e phon, oppure della piastra, gli oli a base di silicone proteggeranno il fusto. Infatti queste particelle avvolgono il fusto del capello e lo proteggono dalle alte temperature. Basteranno un paio di gocce sul palmo delle mani, strofinarle qualche secondo e passarle sulle ciocche, da un paio di centimetri di distanza dalla radice fino alle punte.

Per un effetto scintillante, optate per un olio con micro particelle riflettenti dorate, il cui effetto luminoso è più intrigante sui capelli chiari.

Infine, utilizzare un olio al posto del bagnoschiuma, garantisce profonda idratazione, senza poi dover spalmarsi anche la crema corpo.

L’olio per il corpo si può dare sulla pelle asciutta o anche sulla pelle bagnata, infatti bisogna sempre unire una quota grassa (olio o burro puro) ad una acquosa (acqua appunto) per idratare la pelle e penetrare in profondità. Invece, spalmato sulla pelle asciutta la rende setosa ma lascia sempre un poco quell’effetto “unto” non proprio piacevole.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.