Dolore all’osso sacro

416
dolore osso sacro

Il dolore al coccige, meglio conosciuto come dolore all’osso sacro, è un fastidio che colpisce la parte inferiore della colonna vertebrale all’altezza del bacino. In genere ci si riferisce all’osso che tocchiamo nella zona anale.

Il dolore all’osso sacro può dipendere da vari fattori e avere diverse conseguenze se non lo trattiamo nel modo corretto, modificando anche alcune abitudini e posture. Vediamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sul dolore all’osso sacro.

Cause dell’osso sacro

Uno dei motivi principali del dolore all’osso sacro è legato a una postura scorretta quando si è seduti oppure quando si rimane per troppo tempo sulla sedia. Non sempre i fastidi in questa zona lombare sono legati alla postura, ecco altre possibili cause:

  • gravidanza
  • utero retroverso
  • patologie a carico della zona pelvica
  • endometriosi
  • artrite psoriasica
  • ernia del disco
  • lombosciatalgia
  • obesità
  • vene varicose
  • trauma
  • frattura
  • tumori
  • etc

Le posture scorrette

Il dolore all’osso sacro causato da una postura scorretta può dipendere da determinate posizioni: inclinazione laterale del busto, movimenti di torsione frequenti, schiena inclinata in avanti. In questi casi può essere utile una ginnastica posturale o semplicemente imparare a mantenere le posizioni corrette.

Durante la gestazione, invece, la posizione podalica del bambino può pressare sul bacino e causare fastidio all’osso sacro. Stesso discorso per tutte le donne che hanno l’utero retroverso. Spesso il dolore al coccige persiste anche mesi dopo al parto e per questo non bisogna preoccuparsi.

Oltre al classico sintomo del dolore all’osso sacro, i fastidi possono interessare anche le gambe, i glutei e i fianchi.

Frattura dell’osso sacro

Quando la causa del dolore all’osso sacro è muscolo-scheletrico, il discorso si fa più complicato. La frattura del coccige (cosa molto rara) può essere provocata da una forte botta o trauma, incidenti, cadute o altro. In questi casi il dolore non è localizzato sono a livello dell’osso sacro, ma il paziente avverte fastidio anche in altre parti del corpo:

  • dolore ai glutei
  • dolore nella zona inguinale
  • dolore alla coscia
  • debolezza muscolare degli arti
  • problemi alla vescica
  • problemi intestinali

Per curare la frattura dell’osso sacro è necessario ricorrere a riposo assoluto, magnetoterapia, utilizzo di un busto e uso di antinfiammatori per lenire il forte dolore causato dalla frattura. In ogni caso si consiglia di seguire i consigli del medico ortopedico.

Tumore all’oso sacro

Il tumore al coccige è un evento abbastanza raro, in quanto il male non parte e si forma direttamente in questa zona ma è legato a metastasi partite da altri organi:

  • polmone
  • seno
  • pelle
  • prostata
  • colon
  • etc

I tumori primari del sacro,sia essi benigni che maligni, possono originarsi dal midollo osseo.

Diagnosi del dolore all’osso sacro

Per capire la natura e la causa del dolore all’osso sacro , il medico si serve di alcune tecniche, strumenti e analisi specifici:

  • anamnesi
  • visita e analisi dei segni visibili al tatto
  • raggi X
  • risonanza magnetica nucleare

Rimedi per il dolore all’osso sacro

Il dolore all’osso sacro può essere trattato in diversi modi a seconda delle indicazioni mediche e della causa che lo ha scatenato. Abbiamo già visto come trattare una frattura dell’osso sacro, adesso vedremo tutte le alternative per curare il dolore al coccige o almeno alleviarne i sintomi:

  • ginnastica posturale
  • massaggio lombare
  • creme all’arnica
  • impacchi di acqua calda e fredda ai glutei
  • riposo
  • camminare
  • trattamenti chiropratici
  • antinfiammatori o analgesici (tachipirina, efferalgan e paracetamolo)
  • riparazione o asportazione del coccige

Affidarsi sempre a mani esperte e cercare di seguire uno stile di vita più corretto modificando anche posture e atteggiamenti.