Estate 2014: gonna o pantalone?

77
moda primavera estate gonna pantalone

La domanda di questa stagione sarà: gonna o pantalone? Sulle passerelle abbiamo visto entrambi, protagonisti assoluti della moda primavera estate 2014: da un lato il pantalone, un capo passepartout, abbinabile con grande facilità, dall’altro lato la gonna, iperfemminile e sempre di moda nelle sue varianti più estreme.

Che amiate la freschezza della gonna o la versatilità del pantalone, eccovi alcuni spunti interessanti per scoprire quali sono i capi più alla moda e soprattutto i giusti abbinamenti su cui puntare.

 – La gonna anni 80: in tutte le sue versioni, damascata, borchiata (come quella di Pinko, per un effetto dark) o ricamata, ma soprattutto la minigonna, la gonna per eccellenza di quegli anni. Il tessuto più in voga negli anni 80 è stato indubbiamente il denim, seguito dalla pelle e il pizzo. Perfetta la gonna broccata di Bershka o quella zippata, nera, di Mango. L’importante è che la gonna sia cortissima.

 – I bermuda: toglietevi dalla testa che siano pantaloni poco femminili, il trucco sta nell’abbinamento. Date un’occhiata al modello minimal di Cerruti o a quelli a quadri di ottod’Ame o ancora a quelli, iperfemminili, con pences di Roberto Collina. Il tocco in più? Lasciare intravedere i boxer! Perfetti con una classica camicia maschile azzurra o una maglietta colorata.

 – La gonna a trapezio: ideale per un look fresco e colorato, leggermente svasata sui fianchi e – obbligatoriamente – in una nuance accesa e allegra. Va abbinata ad una blusa coloratissima e a stivaletti block heels.

 I pantaloni Capri: aderente e lungo fino a metà polpaccio, dona particolarmente a chi ha caviglie e polpacci affusolati. Non sta particolarmente bene a chi ha fianchi larghi e polpacci robusti. Osate con le stampe a fiori come per i modelli di Altea e abbinateli sempre a scarpe basse, ballerine o sandali.

Le gonne extra lunghe: tornano di moda le gonne lunghissime, fino ai polpacci ed oltre. Rigate, ampie, dipinte, plissé o addirittura bicolore. Perfette da abbinare con i sandali o meglio ancora i tedeschi, con zeppe esagerate.

I pantaloni lunghissimi: arrivano fino alla suola delle scarpe per la serie “sto pulendo il pavimento”. Stretch, svasati, a vita alta o sportivi, l’importante è che siano coloratissimi. Date un’occhiata anche ai modelli larghi e ampi con caviglia stretta, belli quelli stile tappeto di OVS o quelli a tinta unita di Caractère. Ideali per nascondere dei fianchi un po’ larghi e abbinabili a infradito o sandali altissimi.