Flawless: la nuova tendenza del trucco al naturale

58
trucco flawless

Flawless, questo il nome della nuova tendenza make up! Flawless è un trucco al naturale, il cosiddetto ‘effetto nude’, che consente di avere un trucco che c’è ma che quasi… non si vede! Bastano pochi elementi per avere un trucco glamour al naturale. Niente paura, vediamo insieme gli step da seguire con consigli semplici e pratici per creare un ottimo make up ‘flawless’

Primer

Il primer è la base essenziale del trucco. Lo trovate in crema o in forma liquida. Il primer è importate applicarlo dopo la crema idratante per una perfetta aderenza del successivo fondotinta. Il primer rende la pelle liscia, compatta e levigata.

Correttore

Il secondo step è la scelta del correttore. Anche per il correttore esiste la forma liquida è il formato stick. Consigliamo di sceglierlo in forma liquida perché più facile da stenderlo sia con le dita che con una spugnetta o pennello. L’importante è che dopo aver steso una piccola quantita’ di correttore è bene picchiettarlo per favorire l’aderenza ed un’efficace copertura

Fondotinta

Eccoci arrivati allo step più importante per il make up flawless. La scelta del fondotinta comporta quasi sempre una serie di dubbi da parte di chi deve applicarlo. Quale tonalità? quale consistenza? Ne esistono di vari tipi: crema, liquido, minerale, stick. Il nostro consiglio è scegliere un fondotinta in crema o liquido del colore più simile al proprio incarnato.

Per facilitare la scelta del colore provare il fondotinta sulle zone del collo. Una volta trovato il colore più simile al proprio incarnato procedere alla stesura con spugnetta o pennello. Per avere un effetto più naturale è consigliabile stenderlo con il pennello per una maggiore uniformita’ e leggerezza

Cipria Terra Blush

La scelta di uno di questi elementi dipende dal gusto personale e dall’effetto che vogliamo dare al nostro viso. Per un make up flawless si preferisce la cipria rigorosamente trasparente. La terra invece deve essere in tonalità più spente per mitigare le zone più prominenti del viso, in particolare zigomi e naso. Il blush nei toni pesca e rosato va applicato in prossimità delle guance per rendere un effetto pizzicotto. Il tutto con l’aiuto di un pennello appropriato in setole naturali

Labbra

Per avere un trucco flawless delle labbra impeccabile è indispensabile ricorrere al gloss. Addio a rossetti e matitoni e via libera al classico lucidalabbra da scegliere sempre nelle tonalità chiare in perfetta sintonia con tutto il resto del viso

Ombretti e mascara

Anche la scelta dell’ombretto e del mascara è importante per lla riuscita finale del make up flawless. L’effetto naturale anche sugli occhi è dato dai toni chiari. Quindi via libera ai toni del beige, rosa cipria, tortora. Una volta scelto il colore in sintonia con tutto il resto procedere all’applicazione sulla palpebra mobile grazie all’uso di un pennello occhi. Terminare tutto con abbondante mascara nero per donare all’occhio magnetismo e profondità

Dive e flawless

Il flawless è una tecnica semplice ed impeccabile usata da tante donne comuni ma preferita ancor di più dalle dive. Nel mondo dello spettacolo bisogna essere sempre in ordine ma tante non preferiscono i make up artefatti e sempre di più ricorrono all’effetto naturale, all’effetto pulito, ad un look semplice da donna acqua e sapone.

Da Charlotte Casiraghi a Kate Middelghton tutte a valorizzare la loro bellezza naturale con la tecnica flawless. Lo scelgono perché garantisce freschezza al viso per 24 ore e dona una copertura totale. Il flawless è un trucco minimal che esalta la bellezza di diverse fasce di età

  • Alle trentenni illumina l’incarnato
  • Alle over 45 ringiovanisce

Il flawless è il minimal che arricchisce, è il sexy al naturale, è la bellezza naturale che rinasce grazie a piccoli accorgimenti e semplici regole da seguire per avere un make up da Diva. Questa tecnica flawless esalta come per magia la propiria naturale bellezza. Insomma un piccolo David Copperfield del make up!

Carmine Ferro
Sono Napoletano, 35enne, laureato in Ingegneria Ambientale all'Università degli Studi di Salerno con una particolare attitudine per il risanamento ambientale e la depurazione delle acque reflue, il riciclo, il riutilizzo, la raccolta differenziata. Mi interesso di tutto ciò che ecologico e bio. soprattutto nell'ottica della sostenibilità ambientale.