Fondotinta fluido? Quale strumento è più giusto?

64

Sappiamo che lo scopo del fondotinta è quello di rendere la nostra pelle quasi perfetta, e coprire le imperfezioni. Ci siamo già soffermate sulla scelta della tonalità del fondotinta, oggi vogliamo parlare di un fondotinta specifico, il fondotinta liquido.

Come applicare il fondotinta fluido: il fondotinta darà un effetto uniforme sul nostro viso e rappresenterà una buona base per applicare il makeup; partiamo dalla nozione che, il fondotinta fluido va distribuito sul viso ed anche sul collo con le dita, partendo dal centro del viso e andando verso la parte esterna, sempre massaggiandolo. Il fondotinta fluido va sempre applicato con la cipria, oppure va miscelato con la crema idratante, per non dare l’effetto appicicoso. Il fondotinta fluido è per lo più pensato per le pelli secche. Sconsigliato per le pelli grasse, il fondotinta fluido, potrebbe essere preferito magari con ingredienti naturali, che non occludano i pori della pelle, per esempio quello della Lavera.

Il pennello per il fondotinta fluido: se non vogliamo utilizzare le dita o la spugnetta triangolare, per l’applicazione del fondotinta fluido, lo strumento più adatto, dovrebbe essere un pennello con le setole sintetiche e flessibili, così da scorrere meglio sulla nostra pelle. Ha l’aspetto piatto, ed allungato, abbastanza morbido. Troverete dei buoni pennelli in commercio, come quelli della Mac o della Sephora, esiste un pennello Mac dal costo di circa 20 euro, di circa una ventina di centimetri, mentre quello della Sephora costa circa 12 euro.

Make up di base: versiamo una piccola quantità di fondotinta liquido sulla mano e poi con il pennello prendiamo un po’ di prodotto sulle sue setole. Procederemo a stendere il fondotinta sul naso, che è la prima zona da colorare, poi passeremo alla fronte e subito dopo il mento. Procediamo dal centro verso la parte esterna del viso, ed arriveremo fino all’attaccatura dei capelli.

Questo procedimento dovrà essere effettuato con molta cura, ed il fondotinta sfumato attentamente.

Quale tipo di fondotinta: ci sono tante tipologie di fondotinta, da quello dell’Avon Calming Effect,presente in quattro tonalità, venduto in una boccettina in vetro, con l’erogatore a pressione;  ci sono poi i fondotinta minerali in polvere, o ancora il fondotinta della Shisheido.