Forfora: rimedi naturali efficaci!

225
forfora

La pulizia quotidiana è il primo rimedio contro la forfora per eliminare o comunque controllare il fastidioso ed anti estetico “effetto neve”. La scelta dei prodotti giusti è fondamentale ma, purtroppo, non così semplice.
Impariamo a conoscere le diverse sostanze che possono aiutarci nella lotta contro la forfora ed indirizzarci verso lo shampoo adatto alle nostre esigenze.

I principi attivi dello shampoo antiforfora

Uno shampoo  efficace contro la forfora deve essere costituito da:

Sostanze funzionali, composti che, oltre ad attività germicida o inibente la crescita del fungo, come il ketoconazolo e derivati, o composti piridinici come lo zinco piritione ed il piroctone olamina, possiedono numerose altre attività.
– Il ketoconazolo infatti ha un’azione antinfiammatoria, riuscendo anche ad inibire la caduta dell’acido arachidonico
– Lo zinco piritione e derivati piridinici, hanno un effetto citostatico e antiproliferativo, come il catrame ed il disolfuro di selenio

Tensioattivi, che hanno il compito di detergere rimuovendo lo sporco adeso sulla superficie della cute (sporco endogeno, ossia detriti tissutali, ed esogeno, particelle ambientali). Non devono essere però irritanti ed è per questo che ultimamene si ricorre ad una miscela di tensioattivi, associando quelli anfoteri (più tollerati) a quelli anionici (produttori di schiuma).

Prodotti di origine naturale e olioshampoo

Altri prodotti di tipo fitoterapico molto utilizzati sono gli estratti di peperoncino, l’aceto di mele e gli oli di eucalipto, rosmarino, limone, salvia e ortica.
Molto conosciuto anche l’olio Tea tree, che possiede proprietà antisettiche e antifungine e pare efficace contro la forfora: attenzioni però alle possibili reazioni allergiche!

L’olioshampoo è uno degli ultimi prodotti presentato sul mercato: è un detergente molto efficace per rimuovere lo sporco ed è adatto in tutti i casi di irritazione del cuoio capelluto. Da un punto dermatologico, sembra essere un prodotto meglio tollerato rispetto ai tradizionali, ma non è ancora gradito dai consumatori per la scarsa schiuma che esso sa produrre.

Rimedi naturali anti forfora

Oltre agli shampoo che si trovano in commercio è possibile ricorrere ai rimedi “della nonna”, da preparare a casa con ingredienti naturali.

Lozioni all’uovo

per capelli secchi, massaggiate energicamente il cuoio capelluto con una miscela di tuorlo d’uovo e di albume montati prima separatamente. Dopo 10 minuti, risciacquare con acqua tiepida. Oppure, per gli altri tipi di capelli, unite 18 cl di acqua tiepida con 3 tuorli d’uovo montati, massaggiate e fate poi riposare 15 minuti. Risciacquate prima con solo acqua tiepida e poi con 2 cucchiaini di aceto.

Decotto preventivo

bollite 3 manciate di radice di ortica in ½ litro di acqua  e ½ di aceto per 30 minuti; colate e profumate con olio essenziale di lavanda (eventualmente) e frizionate dunque i capelli (3 volte a settimana circa). L’ortica ha l’effetto di rinvigorire il capello, quindi curativo e preventivo per la forfora. Ancora meglio se si unge saltuariamente il cuoio capelluto con olio di ricino o di oliva.

Polveri e impacchi

sbriciolate nel frullatore, trasformandoli in polvere, degli aghi secchi di rosmarino e mescolate poi a del sale fino (in parti uguali). Frizionate il cuoio capelluto con questo miscuglio 2-3 volte alla settimana: il rosmarino aiuta moltissimo a limitare la forfora! Oppure, in un cucchiaio di olio puro di jojoba, versate 2 gocce di estratto di thé, eucalipto e rosmarino. Frizionate a lungo, arrivando alla radice dei capelli. Lasciate agire per 20 minuti e poi procedete con lo shampoo (fatelo 1 volta alla settimana per 1 mese).

Acqua per il risciacquo

portate ad ebollizione 4 tazze di acqua distillata, togliete dal fuoco ed aggiungete ½ tazza di rosmarino e 1 cucchiaio di borace. Mescolate, coprite il tutto, lasciate in infusione per 2 ore e poi filtrate. Utilizzate la lozione ottenuta per risciacquare i capelli (non dovranno poi essere risciacquati ancora). La lozione ha una durata di 10 giorni circa.

Qualora tutti questi prodotti e rimedi  non fossero sufficienti per risolvere il disturbo, è bene rivolgersi ad un medico e ad un dermatologo competente, ricorrendo a prodotti specifici reperibili solo in farmacia.