Formicolio agli arti: cosa può essere?

110
formicolio mani

Quello strano formicolio che può colpire indistintamente arti inferiori e superiori, così come viso, labbra etc è scientificamente denominato parestesia.

La parestesia è un‘alterazione della sensibilità che può appunto riguardare diverse parti del corpo e avere cause differenti. Da cosa può dipendere quello strano formicolio che mina la nostra tranquillità giornaliere e le nostre attività quotidiane.

Prima di allarmarsi e passare intere giornate a crogiolarsi su pensieri negativi, cerchiamo di capire se questo formicolio può dipendere da fattori banali e passeggeri.

Ovviamente se i sintomi persistono e non vi ritrovate in nessuno di questi casi è bene rivolgersi subito al Pronto Soccorso (vedremo quando è consigliabile andarci o rivolgersi a uno specialista.

Formicolio e trauma

Spesso dopo una frattura o lussazione può capitare di avvertire pizzicore o formicolio nella zona interessata perchè i nervi hanno subito una trazione o uno schiacciamento.

In questi casi la parestesia dura qualche ora o al massimo qualche giorno senza causare allarmismi e destare preoccupazioni.

Formicolio e carenze alimentari

Quando la parestesia interessa entrambe le mani e i piedi potrebbe trattarsi di una carenza alimentare (Vitamina B12 e folati). E’ il caso di coloro che soffrono di malassorbimento o chi segue una dieta vegana.

Anche il diabete e le disfunzioni della tiroide possono alterare le funzionalità dei nervi degli arti e causare formicolii.

Formicolio e postura

Quando il formicolio interessa una mano o un piede e tende a diminuire o scomparire nel momento che muoviamo la parte, con molta probabilità si tratta di un problema di postura.

In genere quando si assumono posizioni scorrette o quando ad esempio si tiene per molto tempo la stessa posizione (mouse del pc o gambe accavallate) i nervi si comprimono e si irritano. La parestesia in questi casi è di breve durata e scompare se prestiamo attenzione alle posture.

Formicolio costante agli arti

Quando il formicolio interessa gli arti (entrambi o uno solo) ed è costante nel tempo potrebbe trattarsi di una discopatia (compressione dei due dischi vertebrali).

Questa compressione infiamma i nervi e ne scaturisce un fastidioso formicolio. Cosa fare? Farsi visitare da un neurologo o un ortopedico, che eventualmente provvederanno a prescrivervi una TAC.

Formicolio e denti

Quando il formicolio interessa mascelle, mandibole e metà volto potrebbe essere la conseguenza dell’infiammazione del nervo trigemino o dell’estrazione di un dente.

In genere il problema scompare da solo nel giro di qualche settimana. Se il dolore è lancinante richiedere antidolorifici e antinfiammatori al medico di base o dentista.

Formicolio ed emicrania

Le crisi di emicrania si dividono in due tipi:

  1. senza aurea
  2. con aurea

In quest’ultimo caso i sintomi che precedono l’emicrania sono:

  • disturbi della vista
  • oscuramento del campo visivo
  • formicolii a volto e braccia

I sintomi tendono a scomparire con la cessazione del mal di testa. Nella maggior parte dei casi le parestesie non destano preoccupazioni e tendono a scomparire da sole. Quando preoccuparsi e andare al Pronto Soccorso? In questi casi:

  • deformazione del volto
  • deficit della forza motoria
  • episodi ripetuti
  • paralisi

Potrebbe trattarsi di malattie neurologiche e gli specialisti provvederanno ad eseguire indagini mirate e più approfondite per risalire alla causa del problema.