Fumare fa male al sesso, ai capelli e alla pelle?

219
danni del fumo

Il fumo non danneggia solamente la tua salute, ma anche la tua bellezza.Mentre tra gli uomini calano i fumatori, tra le donne sempre più successo riscuotono le “bionde”.Spesso le donne fumano perché si sentono più sicure di sé, più provocanti e sexy.

Niente di più sbagliato, perché la prima ad andare in fumo è proprio la nostra bellezza. Guardiamo insieme cosa provoca la sigaretta al nostro corpo.

I capelli sono i primi a soffrire, le sostanze ossidanti prodotte dalla sigaretta penetrano nella cheratina dei capelli, che s’indeboliscono, si spezzano e cadono.

La pelle del viso s’inaridisce molto velocemente e così compaiono le rughette attorno alla bocca e al naso (chiamate proprio rughe del fumatore o rughe a codice a barre). Il colorito non è “sano”. Appaiono brufoli improvvisi e punti neri perché la pelle cerca di liberarsi delle tossine attraverso i pori.

La nicotina e il catrame possono macchiare la parte bianca dell’occhio, che diventa opaca e giallina.

Il fumo favorisce la formazione della placca, indurisce il tartaro, aumenta il rischio carie, infiamma le gengive e i denti diventano giallastri per cui il sorriso ne risente inevitabilmente.

Le mani e le dita si macchiano di giallo per colpa del catrame e della nicotina. Anche le unghie si macchiano, oltre a sfaldarsi.

Il cuore s’indebolisce, infatti, il fumo è il primo fattore di rischio d’infarto nelle donne sotto i 50anni.

I cancerogeni formati dalle esalazioni di tabacco possono arrivare al colon, aumentando del 27% il rischio di tumore all’intestino.

E se ancora non sei convinta, devi sapere che il fumo fa diminuire il desiderio sessuale, ostacolando l’eccitazione perché influisce sulla microcircolazione, oltre a causare secchezza vaginale. Secondo alcune ricerche, le donne che fumano hanno un rischio maggiore di contrarre il papilloma virus: gli idrocarburi policiclici entrano nel sangue, arrivano al collo dell’utero e potenziano l’effetto cancerogeno dell’Hpv.

I danni da fumo non sono irrimediabili, ma serve tempo.

Se smetti di fumare, nell’arco di 4/6 settimane la pelle diventa più elastica, il colorito si accende, la respirazione diventa più regolare.

Dopo 3 mesi cessa il rischio d’ingrassare. Le macchie gialle spariscono dalle dita delle mani e le unghie diventano più forti e lucide. I capelli sono più voluminosi e brillanti.

Solo dopo 15 anni il rischio di tumore polmonare si riduce quasi ai livelli di chi non ha mai fumato.

Inoltre, non dimenticare mai che il fumo passivo danneggia le persone che ti circondano.

Infine, se fai un piccolo sondaggio tra i tuoi amici, risulterà che nessun uomo aspiri mai a baciare una bocca che sa di nicotina….

Ora puoi trarre le tue conclusioni.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.