Guida all’uso dei pennelli per make up occhi

162

Conoscere e saper utilizzare i pennelli professionali da make up occhi significa poter realizzare un trucco molto più preciso e sofisticato, senza sbavature, potendo così spaziare tra più stili e rendere ogni volta diverso l’effetto  finale di lavorazione di ombretti e matite.

Pennelli a ventaglio:questi pennelli si presentano con delle setole molto lunghe dalla caratteristica forma a ventaglio. I truccatori professionali li usano principalmente  per rimuovere gli eccessi di cipria, fard, fondotinta o terra. In commercio si trovano quelli che sono meno folti nelle setole che appunto vengono utilizzati per rimuovere gli eccessi di trucco o per  applicare maschere e peeling sul viso e che non si impregnano del tutto, consentendo di spargere solo meglio il prodotto sulla pelle. Quelli invece dalle setole più folte della stessa specie, possono essere efficacemente utilizzati per creare delle sfumature di fard e avere così un risultato meno accentuato sulle gote e sugli zigomi rispetto al classico pennello rotondo.

pennello ventaglio

 

Pennelli a lingua di gatto: si utilizzano per applicare prodotti in crema come il fondotinta e il correttore. Con la loro forma leggermente ovale e spessa, dalle setole morbide, questi pennelli sono disponibili in diverse grandezze a seconda dell’uso che se ne vuole fare. Quello più grande serve essenzialmente per stendere il fondotinta. Quello di medie dimensioni è indicato per stendere il correttore. Infine quello più piccolo è specialistico e serve per perfezionare la stesura in quei punti più stretti come l’angolo interno dell’occhio.

a-lingua-di-gatto-

 

Pennelli piccoli e morbidi per gli ombretti: sempre in setola, si trovano anch’essi in diverse dimensioni a seconda della parte dell’occhio cui sono destinati. Quelli più piccoli servono per applicare l’ombretto di prima mano mentre quelli appena più grandi e morbidi si usano essenzialmente per sfumare i colori e renderli più leggeri. In questo modo si uniformano i diversi colori applicati di base per creare continuità tra le varie tonalità e si utilizzano perciò sia sulla palpebra mobile che verso l’arcata sopraccigliare, anche per creare ombreggiature o per realizzare smoky eyes.

pennello ombretto

Pennelli sottili: ci sono quelli semi rigidi dalla punta quadrata che servono per fare ritocchi al rossetto, quando avete necessità di aggiustare il contorno labbra o creare bordi definiti. La loro maggiore rigidità rispetto agli altri serve dunque per una maggiore precisione del tratto. Sono utili anche per sfumature di precisione sulla palpebra dopo aver applicato l’eyeliner o per truccare la rima inferiore dell’occhio.

pennello quadrato

 

I pennelli sottili possono essere anche angolati; in tal caso sono utili per creare delle linee di colore sull’occhio che siano più o meno sottili come una quelle tracciate da una matita ma consentono al tempo stesso di creare degli effetti leggermente sfumati, per un trucco meno netto e più naturale. Sono di grande aiuto anche per mimetizzare piccole imperfezioni del viso come i brufoletti o le piccole macchie della pelle, stendendo con minuzia il correttore solo nella zona di specifico interesse. Il dito infatti è più largo del pennellino, quindi meno preciso e soprattutto meno igienico.

pennelli sottili

 

 

Pennelli piccoli e obliqui: Il pennello in questione è dotato di setole più rigide e il suo taglio lo rende utilissimo per il make up di precisione di sopracciglia e occhi. Nel primo caso aiuta a definire, disegnando linee pulite e geometriche precise nel tratto. Anche sugli occhi viene utilizzato per allungare il tratto di matita alla fine dell’occhio e creare perciò quella leggera sfumatura che ci consente di ridisegnare e modellare la forma dell’occhio .

pennello obliquo