Calcolo indice di massa corporea

65

L’indice di massa corporea viene anche chiamato IMC o BMI, dall’acronimo inglese Body Mass Index. Si tratta di un parametro che relaziona la statura di un soggetto con la sua massa corporea e che fornisce una stima molto più precisa e accurata sulle dimensioni corporee rispetto ai soli criteri di peso e di altezza.

Calcolare indice di massa corporea

Esiste una formula precisa per calcolare l’Indice di massa corporea, la quale chiede di dividere il proprio peso espresso in chilogrammi per il quadrato dell’altezza espressa in metri. La formula completa è quindi IMC = massa corporea (Kg) / statura (m2).

La formula offre un dato che viene impiegato per valutare lo stato di salute di una persona e anche per attuare delle operazioni di dimagrimento o di incitazione all’acquisizione di peso per i soggetti che presentano un parametro toppo basso. Ma su che basi si decide quando il parametro è positivo o meno?

L’organizzazione Mondiale della Sanità ha realizzato una tabella che indica quattro categorie, alle quali corrisponde il seguente indice di massa corporea. Nel dettaglio, la tabella è la seguente:

– sottopeso (IMC al di sotto di 19);

– medio (IMC compreso tra 19 e 24);

– sovrappeso (IMC compreso tra 25 e 30);

– obesità (IMC al di sopra di 30).

Quale è il peso ideale?

Ecco che l’indice di massa corporea può indicare se una persona è normale nel peso e quindi sta seguendo una buona alimentazione e un corretto stile di vita, oppure se sussistono problemi di indice che rivelano un sottopeso, un rischio al sovrappeso o addirittura uno stato di obesità.

Ma l’Indice di massa corporea è attendibile? La risposta è sì, in quanto viene considerato come un parametro importante non solo ai fini della forma fisica legata al peso, ma anche come indice epidemiologico, ovvero legato alla possibile comparsa di malattie e di patologie.

Esistono degli Indici di massa corporea considerati ‘desiderabili’ in quanto significativi di un buono stato di salute secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute. Ancora una volta essi sono contenuti in una tabella che mostra che a 19 – 24 anni l’indice desiderabile è di 19-24, per i ragazzi di 25 – 34 anni l’indice spazia da 20 a 25, per gli adulti di 35 – 44 anni l’indice spazia da 21 a 26, per i soggetti di 45 – 54 anni è di 22 – 27, per le persone da 55 a 64 anni è di 23 – 28, mentre per gli over 65 varia da 24 a 29.

In base a dei semplici grafici, più aumenta l’indice di massa corporea nei soggetti in base al sesso e all’età e maggiore è la possibilità di contrarre malattie legate al sistema digerente e respiratorio e legate al sistema ematico e cardiaco.

Controllare il proprio indice di massa corporea risulta quindi utile per valutare il peso in proporzione all’altezza, ma anche per rendersi conto del proprio stato di salute in termini di prevenzione medica.