Rimedi all’infiammazione del nervo sciatico

693
nervo sciatico infiammazione

La sciatica, o sciatalgia, è una problematica molto comune che interessa dal 2% al 40% della popolazione e ha un’incidenza maggiore negli uomini rispetto alle donne di mezz’età. Consiste nell’infiammazione del nervo sciatico e ha come sintomo la sensazione di dolore e torpore che parte dalla schiena e si irradia lungo tutta la gamba fino ad arrivare al piede.

Ma vediamo nello specifico cosa è il nervo sciatico e cosa succede quando si infiamma.

Cos’è il nervo sciatico

Il nervo sciatico si origina nel plesso sacrale, all’altezza del muscolo periforme del gluteo, dall’unione dei tre nervi sacrali (S1, S2 e S3) e due nervi spinali lombari (L4 e L5) e attraversa tutto l’arto inferiore diramandosi in due rami terminali e arrivando fino al piede.

Il nervo sciatico è il nervo più voluminoso e lungo di tutto il corpo umano.

Cause dell’infiammazione del nervo sciatico

Le cause all’origine dell’infiammazione del nervo sciatico sono:

  • la compressione del nervo sciatico propriamente detto
  • la compressione della radice del nervo a livello spinale lombare
  • ernia del disco lombare
  • discopatia lombare
  • stenosi vertebrale lombare: ossia un restringimento del canale spinale
  • sindrome del piriforme: il muscolo piriforme comprime il nervo sciatico
  • trauma vertebrale
  • tumore al nervo sciatico
  • vita sedentaria
  • cattiva postura
  • gravidanza

Sintomi

Il sintomi principale della sciatalgia è una sensazione dolorosa che provoca pulsazioni dalla  base della schiena e si irradia verso il piede seguendo il percorso del nervo nell’arto, ma non è l’unico. Gli altri sintomi sono:

  • formicolio al piede
  • bruciore
  • movimenti difficili dell’arto
  • mancanza di riflesso rotuleo

Come si diagnostica l’infiammazione del nervo sciatico

L’infiammazione del nervo sciatico è diagnosticata dal medico dopo l’anamnesi del paziente.

È previsto il segno di Lasègue, il test diagnostico più applicato in questi casi, in cui il paziente viene posto in posizione supina e gli si chiede di alzare la gamba formando un angolo dai 30 ai 70 gradi. Nella quasi totalità dei casi di sciatica ed ernia del disco lombare il movimento provoca dolore e risulta difficile.

Esami strumentali di imaging, TAC e risonanza magnetica, possono essere molto informative per la diagnosi finale soprattutto in casi di ernia del disco lombare.

L’elettromiografia, invece, potrebbe essere informativa per quanto riguarda la sofferenza dei muscoli legati al nervo sciatico.

Rimedi alla sciatica

Se la sciatalgia si presenta per la prima volta allora si richiede un parere medico che consiglierà un periodo di riposo e avvierà un trattamento farmacologico con antidolorifici e antinfiammatori. In particolare i FANS, farmaci antinfiammatori non steroidei, sono molto efficaci per il trattamento immediato del dolore. Consigliato anche il trattamento con steroidi, miorilassanti e oppioidi per alleviare la sensazione dolorosi. L’uso del gabapentin, principio attivo con varie indicazioni terapeutiche in particolare per il trattamento del dolore neuropatico, sembra funzionare bene per il trattamento del dolore al nervo sciatico cronico e acuto.

Un’altra soluzione alla problematica è la chirurgia, in particolare quando la sciatica è causata da ernia del disco lombare. Prima di ricorrere alla chirurgia si aspetta che l’ernia si riassorba da se. Se ciò non avviene si procede con la discectomina, ossia la rimozione di una parte del disco vertebrale che va a comprimere il nervo.

Nel caso di sciatalgia ormai cronicizzata sono da valutare approcci alternativi come:

  •  esercizi rieducativi, yoga e stretching: in quanto agiscono sia sulle vertebre sia sulla tensione muscolare della coscia, permettono di distendere la muscolatura riducendo il dolore e l’infiammazione.
  • chiropratica: il chiropratico, con tecniche di manipolazione, potrebbe agire a livello spinale per ridurre il dolore
  • applicazione di cuscinetti caldi: in alcuni casi le persone provano sollievo dall’applicazione di cuscinetti caldi posti lungo la parte dolorante per circa 15 minuti più volte al giorno, eseguendo una sorta di terapia del calore
  • applicazione di ghiaccio: chi soffre di sciatalgia potrebbe attenuare il dolore con l’applicazione di ghiaccio per 15 minuti più volte al giorno
  • terapia del massaggio e agopuntura: queste due pratiche, condotte da personale specializzato, sulle zone doloranti potrebbero essere d’aiuto per la risoluzione della sensazione dolorosa