La bottiglia riutilizzabile Flaska per acqua come di sorgente

287
flaska bottiglie cover

Il vetro è uno dei primi materiali utilizzati per la conservazione delle bevande e, nonostante sia stato sostituito da plastica, tetrapak e simili, per molti prodotti continuano ad essere imbottigliati in vetro.

Flaska è una bottiglia di vetro, e fin qui nulla di innovativo, ma la sua particolarità è nel processo di lavorazione TPS (technology of programming silicon) che imprime sul vetro un programma vibrazionale per ripristinare la struttura dell’acqua come quella che ha alla sorgente.

Viaggiando lungo tubi e condutture realizzati in diversi materiali per arrivare al rubinetto di casa l’acqua perde alcune delle caratteristiche che aveva alla sorgente grazie all’effetto vibrazionale che hanno i materiali attraverso cui scorre (roccia e strati di suolo); lo stesso accade per quella imbottigliata per la mancanza di movimento.

Le bottiglie Flaka agiscono proprio sulla struttura vibrazionale e sul vetro vengono incisi tre simboli:

  • codice della serie, per la gestione del controllo qualità
  • cosmogramma o mandala, un’incizione circolare che protegge il programma vibrazionale del vetro
  • l’incisione ORO per preservare i benefici dell’acqua strutturata

Tutte le bottiglie vengono programmate con dispositivi ideati dalla casa tedesca Bioaktiv e  il programma vibrazionale viene sigillato nel biossidio di silicio (SiO2) nel vetro: in questo modo solo quando l’acqua entra a contatto con il vetro della bottiglia Flaska si trasferiscono le informazioni attraverso le oscillazioni elettrodinamiche quantistiche di domini di coerenza nel vetro, per questo motivo è preferibile agitare la bottiglia una volta piena perchè l’acqua ama il movimento.

L’idea del TPS (technology of programming silicon) è nata dall’osservazione delle differenze tra fragole coltivate utilizzando acqua di rubinetto e quelle usando dell’acqua strutturata. Numerosi test sono stati poi effettuati sulle bottiglie Flaska anche da esperti del settore come il dr. Masaru Emoto, definito da molti come ” l’uomo dell’acqua”.

La bottiglia Flaska funziona?

Quali sono realmente gli effetti del bere l’acqua strutturata grazie alle bottiglie Flaska non è possibile conoscerlo nel breve periodo ma sicuramente queste bottiglie in vetro sono comode per portare l’acqua in tavola, un pò meno da portare in giro in sostituzione della plastica, perchè per quanto siano disponibili in due formati, da 0,5 e da 0,75 litri, si tratta pure sempre di vetro.

LEGGI ANCHE: Hydaway la bottiglia di plastica pieghevole

Per quanto riguarda la questione fragilità e rottura si tratta di un vetro resistente, protetto da una cover che può essere scelta in diversi materiali: neoprene, silicone, sughero o cotone; colorata e con vari design sono disponibili ben 33 cover differenti con la possibilità di personalizzare ulteriormente la bottiglia con la stampa del proprio nome o del logo aziendale.

La cover oltre a proteggere il vetro ha anche una funzione termica mantenendo l’acqua fresca; sicuro è anche il tappo in dotazione testato per non permettere fuoriuscite (in caso di danni o smarrimento la casa produttrice lo sostituisce).

La bottiglia Flaska ha un prezzo base di circa 21€ (c’è poca differenza tra i due formati) con la cover base in cotone: è proprio la tipologia di cover è far salire il prezzo. I produttori garantiscono l’azione della bottiglia per 4 anni seguendo le indicazioni per la pulizia (utilizzare uno scovolino e non metterla in lavastoviglie) ed evitando di tenerla vicina a forti campi elettromagnetici come il forno a microonde.