Le maschere per i capelli o gli impacchi?

98

I capelli sono una parte del nostro corpo molto importante, vanno curati perché risultino sani e forti, e non abbiano doppie punte. Possiamo realizzare delle maschere, anche fatte in casa, per ravvivare i nostri capelli, che siano secchi o con problemi di forfora, o solo danneggiati.

Curare maggiormente la nostra alimentazione, con una dieta ricca di proteine e vitamine, per poter rendere i capelli più forti e poi contrastiamo gli effetti negativi, degli agenti atmosferici, dall’esterno, con l’applicazione di maschere.

Consigli tecnici: dopo lo shampoo non districate i vostri capelli, ma utilizzate solo un pettine a denti larghi, sciogliendo i nodi che si trovano sulla parte bassa, e poi procediamo verso l’alto. Se vogliamo tenere i capelli nell’asciugamano, per farli asciugare un po’, non teniamoli per troppo tempo, onde evitare di farli spezzare. Se notiamo le doppie punte, eliminiamole subito sul nascere, questo è un segnale che i nostri capelli sono sfibrati e fragili. Usare, nel caso di nodi un balsamo districante, per evitare di spezzarne troppi, ed infine dedichiamoci un po’ di tempo con la realizzazione e l’applicazione di maschere.

Impacco all’olio di semi di lino e uovo:  abbiamo un po’ di tempo? E allora realizziamo questo impacco con un rosso di uovo , tre cucchiai di olio di semi di lino, amalgamiamo e dopo aver lavato i nostri capelli con il nostro shampoo specifico, applichiamo l’impacco sui capelli umidi. Il tempo, durante il quale questo impacco dovrà rimanere a contatto con la nostra chioma, dovrà essere minimo di trenta minuti. Dopo occorrerà fare un primo lavaggio e poi di nuovo lo shampoo.

Impacco cremoso contro la forfora: si tratta di un impacco, che si può realizzare facilmente in casa, con tre tuorli , un cucchiaio di aceto, un po’ di acqua tiepida, che andranno mescolati fino ad ottenere una consistenza cremosa. Questo impacco dovrà essere applicato direttamente sul cuoio capelluto, massaggiando. Teniamo l’impacco sul cuoio capelluto per circa 15 minuti, poi laviamo con lo shampoo e magari con un balsamo specifico.

La maschera nutriente per capelli grassi: la maschera per i capelli non è un sostituto del balsamo per capelli, ma è un trattamento specifico, che andrà effettuato, ogni dieci-quindici giorni, se abbiamo dei problemi. Se i nostri  capelli sono grassi, possiamo utilizzare una maschera a base di argilla bianca o di caolino, che andrà mescolata con un po’ di acqua tiepida, fino a farla diventare molto pastosa. Il prodotto dovrà agire per almeno dieci minuti, poi andrà risciacquato con acqua tiepida. Ci sono anche degli shampoo in vendita, purificanti che stimolano la microcircolazione della cute, e contrastano la formazione della forfora.

Maschera per capelli secchi rigenerante: il caso opposto è quello dei capelli secchi, magari chi pratica nuoto, può avere questo problema. La maschera potrebbe essere fatta in casa, a base di tuorlo d’uovo, yogurt e miele. E poi dopo aver asciugato i capelli possiamo aggiungere i cristalli liquidi, solo sulle punte.