In anteprima la moda primavera/estate direttamente dalle passerelle

30

Quest’estate sarà la volta della moda degli eccessi. A giudicare da quello che ci propongono i principali stilisti di Milano, Londra, Parigi e New York tutto (o quasi) sarà permesso: non ci saranno mezze misure, i colori saranno accesi e sgargianti, i look super raffinati e sexy, le fantasie floreali saranno estreme e coloratissime. Insomma, tanta fantasia e possibilità di reinterpretare a modo nostro tutti gli outfit proposti dai grandi stilisti.

Vediamo brevemente i punti chiave della moda primavera-estate del 2013:

Il corto: le gambe saranno mostrate in tutto il loro splendore, andrà di moda il cortissimo, via libera quindi a short sportivi per il giorno, che di sera si fanno audaci in stile lingerie da abbinare con giacche dal taglio maschile per avere le braccia coperte o ancora i pagliaccetti con le spalle nude.

Tessuti lucidissimi: effetto luce sugli abiti, perfetto per la sera, più contenuto per il giorno. Fanno capolino dunque abiti cangianti e pieni di paillettes, cappotti di piume che brillano alla luce artificiale dei lampioni.

Fantasie floreali: tornano di gran modo i tessuti romantici. I fiori iniziano a comparire dappertutto: dai trench colorati ai prendisole, dagli abiti da cocktail (che acquistano maggiore vivacità) alle maxi gonne lunghe fino ai piedi.

Il lunghissimo: se le gambe non sono il vostro punto di forza, nessun problema. La moda di quest’anno propone il lungo, anzi lunghissimo. Non ci sono mezze misure e anche in questo caso sarà così: gonne con stampe a quadri che arrivano fino alla caviglia, morbide e sensuali. Abiti girocollo che sfiorano il pavimento e mostrano eleganti spacchi.

I tessuti trasparenti: tripudio e trionfo di tessuti light che lasciano intravedere concedendo poco spazio alla fantasia. I tessuti, inoltre, si impreziosiscono grazie ai ricami, raffinati ed elegantissimi di sera, colorati e fantasiosi di giorno.