Mood food: il cibo che fa bene all’umore

45

Sono noti gli effetti che il cibo ha sul nostro fisico e sul nostro metabolismo. Grazie alle costanti ricerche in campo alimentare e dietistico, abbiamo tutti acquisito quelle conoscenze di base su come mangiar sano per avere un fisico in forma. E la mente? Come può il cibo influenzare il nostro stato d’animo, gli umori e le emozioni?

Stando ai recenti studi internazionali, gli alimenti che ingeriamo influenzano le nostre sensazioni umorali più di quanto s’immagini. Sarebbe tutta questione di chimica, scambi cellulari e sostanze che a seconda delle loro caratteristiche sono in grado di agire sul cervello e farlo reagire in modi completamente diversi a seconda appunto del cibo scelto per alimentarci.

Un dato importante questo, che si rivela un prezioso aiuto per non cadere facilmente in depressione, pensieri negativi, ansie, cosa che purtroppo sempre più spesso accade a causa di un avita sempre più frenetica e priva di certezze, che mette a dura prova il nostro equilibrio psico-fisico.

Per sentirsi bene il corpo e l’anima hanno bisogno di alcune sostanze, imprescindibili, come gli omega 3, le verdure dalla foglia verde, il pesce, la frutta, i legumi e tutti quei cibi che ci forniscono buone dosi di vitamine, sali minerali e acidi grassi essenziali per il benessere mentale.

Vediamo nello specifico gli alimenti “mood food” di cui fare scorta per riprenderci mentalmente ed emotivamente.

Se il pessimismo non vi lascia in pace, e vi sentite spesso con l’umore funesto, dovete puntare su cioccolata, legumi e peperoncino, cibi che stimolano la produzione di noradrenalina, un neurotrasmettitore che dà maggiore carica al cervello e spinge all’ottimismo. Questi stessi facilitano anche la produzione di endorfine, soprattutto la cioccolata; ecco perché mangiare un quadratino di cioccolata fondente quando si è particolarmente “grigi d’umore” può essere un rimedio molto efficace sul momento, per riprendersi.

Altri alimenti da preferire sono anche il latte, i formaggi , le  patate i quali favoriscono l’assorbimento di triptofano che serve alle cellule nervose per sintetizzare serotonina, per il benessere psichico, la calma e un maggior senso di tranquillità. Sotto questo aspetto anche il pesce azzurro si è dimostrato essere uno  delle maggiori fonti di omega 3 e acidi grassi essenziali fondamentali per mantenere alti i livelli di serotonina nell’organismo.

Per coloro che soffrono spesso d’ansia, paura di essere in ritardo, di non avere tutto sotto controllo, gli esperti consigliano in modo particolare di cibarsi frequentemente  di cibi ricchi di selenio, il minerale naturale che agisce come ansiolitico naturale. Lo troviamo nel pesce, soprattutto tonno, scampi, aringhe, nelle seppie, nelle cozze, nel polipo e nel salmone. Anche l’albume delle uova, i semi di girasole salati e le germe di grano ne hanno grandi quantità. Mangiate poi tanta verdura dalla foglia verde che ha anch’essa una potente azione stabilizzante dell’umore in quanto rinforza la membrana cellulare.

Se invece è l’aggressività a farla da padrone nelle vostre giornate, cibatevi di nutrienti calmanti, che distendono in nervi come l’avena, la lattuga ,i legumi mentre provvederete a limitare il consumo di carne e di grassi eccessivi che stimolano queste reazioni mentali.