Oli per massaggio, come scegliere quello giusto?

161
olio massaggio

Che cosa c’è di meglio di un buon massaggio terapeutico per rimetterci in forma? Capita spesso di essere vittime di dolori e fastidi fisici, a volte anche malesseri dovuti alla nostra psiche e a incontrollabili attacchi di ansia. Affinché un massaggio dia gli esiti sperati, è necessario congiungere una figura professionale competente ad un buon prodotto, ossia l’olio per massaggio ideale e specifico in base al diverso tipo di disturbo da curare. Gli oli per massaggi sono importanti, vediamo come scegliere quello giusto per ogni diversa esigenza o comunque quelli più comuni e conosciuti.

Gli oli per i massaggi sono di diversi tipi e spesso hanno una consistenza diversa, per questo motivo, quando si eseguono dei massaggi, capita che siano miscelati diversi tipi di oli, al fine di ottenere più facilmente gli esiti sperati. Ovviamente gli oli per i massaggi sono scelti anche in base ai propri gusti olfattivi personali, in quanto le effusioni emanate devono di certo essere consoni e piacenti al diretto interessato. E’ vero anche che il solo gusto personale non basta, se si vuole curare un problema specifico, sarà bene scegliere un olio che possa essere di aiuto alla risoluzione del disturbo.

Massaggi con oli naturali

Gli oli per massaggi più diffusi generalmente sono: di mandorle dolci, di sesamo e di germe di grano. Questo anche perché aumenta sempre di più la tendenza all’uso di prodotti naturali, rispetto a quelli chimicamente lavorati. Spesso però a questi sono uniti gli oli di origine minerale come quello di vasellina, per aumentare sia la loro efficacia, ma anche la facilità di applicazione dell’olio per il massaggio stesso.

Gli oli per il massaggi possono avere diversa consistenza, più densi e dal maggior potere lubrificante, utile per migliorare la prestazione del massaggio, oppure più nutrienti e compatti, in modo che possano essere più facilmente assorbiti dalla pelle stessa.

Tra gli oli da massaggi più famosi e richiesti troviamo inoltre: quello di jojoba, di cocco e di borragine. Questi, se devi eseguire i massaggi per curare dei disturbi legati all’ansia, vanno uniti agli oli di lavanda, oppure a quello di arancio amaro e o bergamotto. Questi sono ideali per donare rilassatezza e distensione ai muscoli del corpo e quindi a tutto il fisico, compreso anche l’aspetto psicologico.