Olio di armellina: benefici e usi

olio pesca

Gli oli sono uno dei prodotti più conosciuti e usati sia in campo culinario che cosmetico. Dall‘olio di jojoba all’olio di palma, da quello di argan allolio 31, ognuno con proprietà, usi e benefici diversi. Oggi vogliamo parlarvi di un olio meno comune, poco conosciuto ma con delle caratteristiche che vi stupiranno.

Stiamo parlando dell’olio di armellina. Cos’è l’olio di armellina? Quali benefici apporta? Dove e perchè lo possiamo usare? Scopriamo insieme i benefici e gli usi di questo particolare olio.

Cos’è l’olio di armellina

Prima di parlare dei benefici e degli usi dell’olio di armellina, dobbiamo chiarire di cosa si tratta, cos’è l’olio di armellina e dove lo troviamo. Le armelline sono i semi che troviamo principalmente nel nocciolo di frutti come pesca, prugna, albicocca e ciliegia.

La sua origine è armena, ma il significato del termine che lo lega al frutto in cui è contenuto è di origine veneta. in veneziano, infatti, “armellino” significa “albicocco“. L’armellina ha un retrogusto amaro che ricorda quello della mandorla.

Viene infatti usato in cucina come ingrediente principale di torte, liquori e biscotti (gli amaretti per esempio sono fatti con l’armellina). Più che in cucina però i benefici dell’olio di armellina sono visibile nel campo cosmetico.

Benefici cosmetici dell’olio di armellina

L’olio di armellina è usato soprattutto in campo cosmetico come componente di prodotti lenitivi, emollienti e nutritivi. L’olio di armellina è indicato per:

  • Rigenerare e antiossidante. A seconda delle provenienza del frutto ogni olio ha caratteristiche diverse. L’olio di armellina di albicocco serve per contrastare le rughe; quello della ciliegia è astringente e purificante;
  • l’odore è simile al marzapane, intenso, particolare e gradevole
  • nutrire le pelli mature e quelle delicate dei bambini (olio di armellina della pesca)
  • Combattono la cellulite ed inestetismi (soprattutto olio di ciliegia-vedi anche ciliegie anti-stress)

Grazie alla presenza dei fitosteroli negli oli di armellina, la microcircolazione cutanea viene migliorata e si forma una barriera potente per evitare che i raggi dannosi Uv penetrino nella pelle.

L’olio di armellina è importante anche per prevenire la pelle dai raggi solari, l’importante che non venga usato sotto i raggi del sole diretti (altrimenti si potrebbe avere un effetto contrario). Per quanto riguarda la secchezza cutanea è indicato l’uso di olio di armellina derivante dall’albicocca.

Questo olio, stimolando la produzione di sebo, rende la pelle più sana, emolliente ed elastica.

Uso per capelli

L’olio di armellina è usato soprattutto insieme a lozioni e creme per corpo e capelli. Basta miscelare poche gocce e fare degli impacchi mirati per pelli spente e capelli sfibrati e senza tono. Per dare un effetto di chioma lucente e rinata basta unire l’olio di armellina con i semi di lino e fare delle maschere per i capelli.

Dove trovare l’olio di armellina? Più comunemente è possibile reperire l’olio di armellini nei negozi biologici online, se fortunati anche nelle erboristerie più fornite della vostra città.

L’olio di ciliegia: un tocco in più

Tutti gli oli di ermellina posseggono delle caratteristiche simili, sia per contenuto che per utilizzo. Una menzione a parte la merita l’olio di ciliegia perchè, a differenza degli altri oli, ha un contenuto altissimi di acido linoleico.

Questo olio grazie all’acido ha sulla pelle un potere rinfrescante, ristrutturante, rigenerante notevole. ha un potere anti-cellulite importante e in più promuove la mobilitazione dei depositi idrici e gassosi (contrastandone la formazione).

Prova l’olio di armellina per una bellezza naturale senza precedenti.