Perché fare la sauna? Benefici per il cervello e per il cuore

163

La sauna è un’occasione di relax da praticare in un momento della giornata,durante il quale vogliamo dedicarci un po’ a noi stessi: l’ambiente caldo secco che si crea nella sauna permette di purificare la pelle e l’organismo.

Sin dai tempi antichi era una pratica diffusa, già presso gli aztechi, dove il parto veniva praticato in una camera sudatoria, viste le virtù lenitive del vapore. Ma se facciamo un bel salto ai giorni nostri, aggiungiamo che, sia in America che in Europa, rappresenta un ottimo metodo per rilassarsi e favorire un riposo notturno salutare.

Sauna: cosa fare prima e dopo

Non esiste un momento adatto per fare la sauna, sarà solo sufficiente fare un leggero spuntino a base di frutta e yogurt, prima di entrare nella cabina della sauna. Aggiungiamo una tisana calda prima di entrare in sauna  e dopo, per placare la sete beviamo acqua, succhi o tisane.

Prima di entrare in una sauna, occorrerà preparare la pelle ai benefici che deriveranno dall’aumento della temperatura. Sarà sufficiente, fare una doccia insaponandosi bene con il sapone. Tutto ciò aiuterà i pori della pelle nella loro dilatazione, e faciliterà il rilassamento del corpo. La temperatura, perché sia efficace, è necessario che raggiunga gli 80°, inizialmente consideriamo come tempi una decina di minuti. Anche perché l’aria diventa improvvisamente umida e calda, soprattutto se versiamo acqua sulla fonte di calore.

Usciti dalla sauna, occorrerà sottoporsi ad una doccia fredda, per abbassare la temperatura corporea. E poi finalmente verrà la fase del relax, in accappatoio su un comodo lettino a godersi questo momento, circa quindici minuti. E poi ci sarà un secondo momento nella cabina della sauna, che contempli tempi di una decina di minuti. Al termine avremo la pelle molto più elastica e morbida.

I benefici della sauna

E’  notizia recente, proveniente dal Giappone che, la sauna ha proprietà benefiche per il benessere fisico e psichico. Uno studio giapponese, pubblicato sull’American Journal of Cardiology, ha messo in evidenza gli effetti positivi prodotti dalla sauna. È un coadiuvante nelle terapie delle persone affette da insufficienza cardiaca cronica. Secondo questo studio occorrerebbe frequentare per tre settimane, cinque volte a settimana la sauna, per ricavare i benefici desiderati. La sauna sviluppa gli ormoni della felicità, come la serotonina, stimolati dall’innalzamento della temperatura.

La stufa all’interno delle saune possono essere scaldate a legna, carbone, elettricità, le pietre vulcaniche sul forno, servono a distribuire il calore nell’ambiente. Questa pratica produce benefici alla circolazione linfatica e sanguigna, aiuta il riposo notturno. È come se praticassimo una sana pulizia della pelle, ma un po’ più profonda. Dopo la sauna certamente saremo più rilassati, avremo una sensazione di energia. La sauna ha origini finlandesi ma oggi si può praticare presso qualsiasi struttura termale, ogni città ha i suoi centri termali o spa.