Perchè il naso cola in inverno?

79
naso-che-cola

Il naso che cola è uno dei sintomi più frequenti nella stagione fredda. Il naso che comincia a colare e noi che siamo in continuazione alle prese con il fazzoletto a soffiarcelo. Una tortura! Il naso che cola fa parte della sintomatologia delle riniti caratterizzata da ostruzione nasale, prurito e in alcuni casi anche riduzione dell’olfatto, parola di esperti.

Come evitare che il naso coli? Come prevenirlo? Quali cure ci sono una volta che il naso a cominciato a colare? Vediamolo insieme.

Cause del naso che cola

I sintomi sono diversi a seconda del periodo in cui siamo colpiti. Nei mesi invernali il naso che cola è dovuto principalmente a un virus e spesso accompagnato anche da eventi febbrili.

Se il naso cola in primavera è legato a un problema allergico, associato a starnuti, lacrimazione e prurito. Fate caso anche al colore del muco che fuoriesce, se è si colore giallo o verdastro (leggi anche cacca verde) può darsi che siete in presenza di un’infezione.

In ogni caso vedere il caso che cola significa che il nostro organismo reagisce e si difende, quindi funzionano le nostre difese (es. se entra un polline nel naso starnutiamo, lo stesso meccanismo si verifica con il virus che fa colare il naso.Quando cola quindi non c’è bisogno di curare la sintomatologia? Non sempre è cosi.

Cure per il naso che cola

Il naso che cola è già di per se una pulizia, ma spesso la qualità della vita è compromessa dalla patologia e quindi è necessario comunque intervenire per alleviarne i sintomi. In che modo? Ecco alcuni consigli utili per il naso che cola:

  • bere molta acqua
  • assumere acido acetilsalicilico (se la causa è virale)
  • assumere antistaminici (se la causa è allergica)
  • assumere antibiotici (se il muco è di colore diverso dal trasparente)
  • lavaggi nasali
  • spray decongestionanti a base di cortisone

Sia gli spray che i lavaggetti nasali sono sempre consigliati in associazione ad altre terapie. Non superare il massimo dei giorni di trattamento (massimo 10) e mai nelle due narici contemporaneamente.

Come asciugarsi il naso?

Il naso cola e subito utilizziamo il fazzoletto per pulire. Quale tipo di fazzoletto è consigliato? Usare sempre quelli monouso e non profumati per non irritare le mucose e la cute.

Evitare i fazzoletti di cotone poco igienici perchè ben presto diventa terreno fertile di microbi e batteri. A furia di soffiarsi il naso infatti si rischia di irritarlo e sono possibili formazioni di crosticine e bollicine piene di pus. Se non passa entro una settimana consultare il medico.

Come prevenire e curare il naso che cola in inverno?

Quando il naso che cola è provocato dal comune raffreddore e da rinite si consiglia al paziente il vaccino anti-influenzale, una corretta alimentazione e l’assunzione di vitamine. Bere camomilla con miele ed evitare il latte che peggiora la situazione.

Quando il naso che cola diventa cronico è bene capire da dove proviene e quali sono le cause scatenanti. Bisogna capire se si abita in zone pericolose per allergie e soprattutto se siete soggetti allergici. Non trascurare una visita preventiva. Raffreddore nei bambini.