8 Modi facili per pulire la casa con la cenere del camino!

150
pulire-con-cenere

Chi ha un camino sa bene quanto rende la casa più accogliente e calda in inverno.

La cosa che più ci infastidisce, però, è la cenere che si accumula di continuo e quell’esigenza di dover pulire la casa più frequentemente.

Sapevate, però, che quella stessa cenere può essere utilizzata per le pulizie domestiche?

Ebbene! Tra i rimedi delle nostre nonne vi era questo ingrediente prezioso in grado di essere utilizzato in tanti modi differenti.

Oggi, quindi, vogliamo suggerirvi i diversi modi per riutilizzare la cenere del vostro camino.

Quindi…vediamoli insieme!

N.B Ricordatevi di indossare sempre guanti e mascherina quando toccate la cenere per evitare di inalarla, perché potrebbe essere irritante.

Sgrassatore naturale

Il primo modo per utilizzare la cenere del vostro camino è quello di creare uno sgrassatore.

La ricetta è davvero semplice: vi basterà prendere dell’acqua e dell’olio di oliva.

Prendete, quindi, un flacone spray e riempitelo con acqua. A questo punto, aggiungete l’olio di oliva e la cenere e agitatelo energicamente.

Quindi, utilizzatelo sulle varie superfici di casa vostra per un effetto totalmente sgrassante!

Lisciva

La cenere può essere utilizzata anche per preparare la lisciva, una soluzione molto utilizzata dalle nostre nonne nelle pulizie domestiche.

Prendete, quindi, della cenere e passatela al setaccio. Dopodiché versatela in una ciotolina e aggiungete l’acqua.

Mescolate, quindi, i due ingredienti fino a quando non avrete ottenuto una consistenza densa.

Questa lisciva sarà perfetta soprattutto per rimuovere lo sporco ostinato delle pentole, per lucidarle e per sbiancare il bucato bianco come fosse candeggina naturale.

Sapone

Sembra incredibile vero? Eppure è vero! Dalla cenere del vostro camino, è possibile creare un sapone!

Vediamo in che modo.

Innanzitutto, preparate la lisciva come suggerito nel rimedio precedente, dopodiché mettetene 200 ml in un pentolino insieme a 400 ml di acqua e un po’ di olio di oliva.

Portate il tutto ad ebollizione e ricordatevi di mescolare sempre fino a quando il composto non risulta piuttosto denso.

Una volta raggiunta una consistenza densa e corposa, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

A questo punto, frullate il composto e versatelo negli stampini. Lasciateli riposare per almeno 3 giorni, poi potete utilizzarlo.

Conservate il sapone in un luogo fresco e asciutto.

Argenteria

La cenere è molto efficace per lucidare e pulire l’argenteria. Per poterla utilizzare, quindi, prendete la cenere e mescolatela con un po’ di acqua tiepida e qualche goccia di succo di limone fino ad ottenere una consistenza cremosa.

A questo punto, avrete ricreato la crema per pulire perfettamente l’argenteria!

Vi basterà strofinare la crema sull’oggetto di argento da pulire con una spugnetta morbida per renderlo di nuovo brillante!

Acciaio Inox

Allo stesso modo dell’argenteria, potete utilizzare la cenere per lucidare e pulire l’acciaio inox, in particolare le pentole e le stoviglie.

Portate, quindi, la cenere al setaccio e versatene due cucchiai in un bicchiere. A questo punto, aggiungete dell’acqua man mano fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Infine, strofinate la crema appena ottenuta sulle superfici con una spugna morbida. Il vostro acciaio sarà brillante!

Allontanare le lumache

Volete allontanare le lumache dal vostro giardino? Provate la cenere!

Questo rimedio, infatti, è molto utilizzato dagli agricoltori per difendere il loro orto. Prendete, quindi, la cenere e portatela al setaccio.

Dopodiché, cospargete i bordi delle aiuole del vostro orto. Accertatevi, però, sempre che il terreno sia asciutto; in caso contrario la cenere perde tutta la sua efficacia.

Fertilizzante naturale

La cenere è un efficace fertilizzante naturale per il terreno perché è ricca di calcio, potassio e magnesio.

Prendete, quindi, la cenere raccolta dal camino e cospargetela uniformemente sul vostro appezzamento di terreno.

La cenere sarà in grado di nutrire i giacinti e i tulipani.

N.B Non esagerate con le quantità e non usatela con i mirtilli, le azalee e altre piante acidofile.

Neve e ghiaccio

La cenere è molto utilizzata per facilitare lo scioglimento della neve e del ghiaccio sulle strade.

Vi basterà cospargerla sulle strade come sostituito del sale. Sarà, così, il vostro antigelo naturale!

Altri consigli

Vi consigliamo sempre di raccogliere la cenere che deriva dalla combustione di legna e che non sia trattata con vernici.

Per l’uso della cenere per fertilizzare i terreni, vi ricordiamo di non applicare la cenere laddove volete coltivare piante che preferiscono un suolo acido, come le rose, le azalee  e le patate dolci.

La cenere, infatti, potrebbe bilanciare il ph di un terreno troppo acido.

Controindicazioni

Tutti i rimedi suggeriti valgono, ovviamente, solo per la cenere proveniente dalla combustione della legna.

Non utilizzate, infatti, ceneri derivate da bruciature di materiali plastici o da legno ricoperto di vernici, perché potrebbero essere pericolose per voi, per le piante e per l’ambiente.

Indossate sempre guanti e una mascherina per evitare di inalare la cenere, perché potrebbe essere irritante.

Viva il riutilizzo!

Se desiderate conoscere altri trucchetti furbi sul riutilizzo creativo, vi consigliamo altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.