Scopri la praticità di un set di pennelli per trucco

198
pennelli-make-up

Si fa presto a parlare di trucco viso: molte e molti pensano che basti una passata di eyeliner, un goccio di fondotinta, per chi vuole il rossetto o un lucidalabbra ed è fatta. E invece, come le nostre lettrici ben sanno, non è affatto una questione così semplice.

Già, perché non si tratta soltanto di scegliere (dopo averne provati chissà quanti!) i prodotti giusti, quelli che meglio valorizzano la nostra pelle, gli occhi e in generale il nostro viso, ma anche (se non soprattutto) di saperli usare, questi prodotti, a partire dall’applicazione, che non è affatto un gioco da ragazzi come sulle prime potrebbe sembrare.

Nelle prossime righe, parleremo dunque di uno strumento che forse troppe e troppi tendono a trascurare, ma che invece è di fondamentale importanza per l’applicazione corretta e davvero efficace dei prodotti, ovvero dell’utilizzo di un set pennelli trucco.

L’importanza dei Pennelli per il Trucco

Partiamo dalle basi: basta utilizzare le mani e rischiare così un poco piacevole effetto-arlecchino sul nostro volto, oltre ovviamente a impiastricciarci ovunque. I pennelli per il trucco sono uno strumento fondamentale, prima di tutto per una stesura corretta dei prodotti per il make-up, che vada a intervenire in modo omogeneo sulla pelle del nostro viso.

Usare le mani non è proibito, ci mancherebbe: ma di sicuro, anche se si è cinture nere nel campo, l’effetto sarà inferiore a quello ottenuto con un pennello. Non solo, il prodotto, che si tratti dell’ombretto, del fard o di un fondotinta, se applicato correttamente lavorerà ovviamente anche molto meglio a livello di performance.

Considerando che i prodotti di bellezza di qualità non sono sempre a buon mercato, vale dunque la pena metterli nelle migliori condizioni di “lavoro” possibili, non trovate?

Attenzione: i Pennelli non sono tutti uguali

Non pensate che un pennello valga l’altro e se ne possa usare uno per ogni prodotto o uno solo per tutto il viso. A seconda della conformazione (zigomi alti, mento un po’ sfuggente) potremmo essere comodi con un solo pennello o al contrario avere la necessità di usarne di differenti.

Esistono diversi tipi di pennelli per il trucco. Per quanto riguarda i fondotinta, sono tre quelli più utili: quello a lingua di gatto in fibra sintetica (più rigido e per mani esperte), quello duo, dall’effetto quasi aerografato, quello a setole piatte, ottimo per i visi che necessitano di un fondo più presente.

Abbiamo poi i pennelli per il correttore, quelli da cipria (sono quelli più riconoscibili: grandi, morbidi e di forma tondeggiante, appunto per stendere meglio la cipria), quelli per la terra o il bronzer e quello per il cosiddetto contouring, o blush, come dicono gli esperti. Perfetti per questa operazione sono i pennelli con la punta angolata, leggermente piatti.

Abbiamo poi i pennelli per gli illuminanti (divisi in pennelli a ventaglio o affusolati, con setole sintetiche e morbide perfette per le sfumature). E gli occhi? E le labbra? Ci arriviamo!

Capitolo occhi: qui la scelta va fatta tra pennelli da sfumatura (ampi e morbidi, ma anche a penna per le sfumature più decise) e in setole compatte, adatti per l’applicazione degli shimmer. Ci sono poi i pennelli specifici per l’eyeliner e quelli per le sopracciglia.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per le labbra, invece, ci riferiamo soprattutto ai pennelli per applicare il rossetto, piccoli e solitamente piatti.