Quali sono i rimedi per eliminare le macchie scure del viso?

265

Le macchie scure a forma di chiazze più o meno estese, si possono presentare a qualsiasi età, localizzate principalmente nella zona del viso e del decoltè.

La loro origine dipende da svariate condizioni, principalmente un’eccessiva e scorretta esposizione al sole, unita all’assunzione di particolari farmaci, sbalzi ormonali e make up.

Esse costituiscono un disagio estetico piuttosto diffuso soprattutto tra le donne. Tali macchie sono particolarmente sensibili alle radiazioni solari: la pelle, resa più sensibile dai radicali liberi, diviene più fragile così come i meccanismi che regolano la sintesi della melanina. Infatti in tali casi si nota che il pigmento melanico subisce un’alterazione e viene accumulato sulla pelle, creando le macchie in questione.

Una delle principali forme di prevenzione delle stesse consiste nell’applicare costantemente, quindi anche d’inverno, creme con filtri solari elevati come la protezione a fattore 50 che permette di schermare bene la pelle dai raggi UVA e UVB.

Anche il fumo rappresenta una causa di indebolimento della pelle e di possibile sviluppo di macchie cutanee. Le donne che assumono farmaci estro-progestinici (pillola anticoncezionale) sono più soggette al formarsi di macchie sulla pelle, così come le gestanti, a seguito delle alterazioni ormonali, possono svilupparle.

In questi casi, smettere di fumare e di assumere la pillola sono la soluzione per farle scomparire, così come le macchie legate alla gravidanza, dovrebbero scomparire nell’immediato post parto.

Uno dei rimedi più utilizzati per attenuare le macchie cutanee è l’applicazione topica di agenti schiarenti come l’Acido Azelaico che è un agente depigmentante, ampiamente utilizzato anche nelle terapie per l’acne la quale può essere a sua volta causa dell’insorgenza di macchie scure sulla pelle.

Anche l’Acido Kojico, esercita il proprio effetto schiarente sulla pelle ed è molto diffuso nel trattamento di schiarimento delle macchie.

Qualora si voglia seguire una cura farmacologica è bene affidarsi sempre al dermatologo che saprà consigliare la miglior soluzione al vostro problema.

Se però schiarire le macchie non è abbastanza per voi, perché volete provare ad eliminarle del tutto, il rimedio è il laser, che si è dimostrata la soluzione più valida e utilizzata per eliminare definitivamente il problema.

Anche in questo caso è fondamentale rivolgersi al medico estetico competente data la delicatezza del tipo di intervento, anche perché la medicina estetica offre diverse possibilità e solo lo specialista potrà indicarvi quella più adatta.

Si effettuano così dei cicli di terapia che può prevedere l’utilizzo del Laser Q-switched, utilizzato anche per rimuovere i tatuaggi. Emette impulsi di luce brevissimi e va a colpire selettivamente l’accumulo di melanina in superficie, senza lesionare il resto della pelle. Il Laser frazionale non ablativo crea tanti micro cilindri nella pelle che stimolano che stimolano un processo riparativo di rinnovamento molto intenso, disgregando così gli accumuli di melanina.

La luce pulsata ad alta intensità e la Radiofrequenza frazionale. Quest’ultima deriva dai laser frazionali e ne prende i benefici con i minori svantaggi, essa determina una leggera esfoliazione e un importante rimaneggiamento della pelle, aiutando a disgregare gli accumuli di melanina più resistenti. Si utilizza anche per trattare le generiche imperfezioni della pelle.

Infine un trattamento classico per le macchie è rappresentato dal peeling chimico, eseguito con sostanze esfolianti potenti e si svolge in più sedute. Ancora unna volta, verranno utilizzati differenti tipi di peeling a seconda del tipo di macchia e naturalmente anche del tipo di pelle.