Come non lasciarsi abbattere e limitare dal ciclo mestruale

361

Quando hai il ciclo mestruale, in ordine sparso, non puoi: fare il bagno, avere rapporti sessuali, lanciarti con il paracadute, andare a ballare, fare jogging, toccare le piante perché muoiono, montare la panna perché s’inacidisce, lavarti i capelli, fare la maionese perché impazzisce, lavarsi i piedi, andare in macchina perché si rompe, mangiare fritti.

Stiamo scherzando, sono tutte credenze popolari o meglio leggende metropolitane!! Ma secondo voi???!! Non c’è nulla di vero.

Quando hai il ciclo mestruale puoi fare assolutamente tutto quello che fai normalmente, con qualche accortezza in più.

Quando fai il bagno nella vasca non starci troppo a lungo, perché la pressione solitamente è bassa per la perdita del sangue mestruale, e rischieresti di abbassarla ulteriormente.

Se vai in piscina a nuotare, utilizza un assorbente interno ed evita di tenere indosso troppo a lungo il costume bagnato (perché i batteri vanno a nozze).

Durante la seduta quotidiana d’attività fisica non sforzarti più del necessario, infatti, solitamente in “quei”giorni si è un poco più stanche e debilitate del solito. Mezz’ora di allenamento cardio incrementerà la produzione di endorfine (gli ormoni del benessere).

I rapporti sessuali con il proprio partner non sono vietati, ma sicuramente ci deve essere molta complicità e sintonia con il proprio partner, per evitare antipatici imbarazzi.

Gli effetti degli ormoni durante il ciclo

La realtà è invece che per colpa degli ormoni (estrogeni e progesterone):

– solitamente nei primi giorni di flusso la donna è molto più nervosa e irascibile con il proprio partner e l’umore non è alle stelle

– ci si sente più stanche, si soffre d’insonnia, hai cali d’energia

–  l’aspetto non è al top, mettendo in conto pancia gonfia e qualche brufoletto

– si mangia di più e compaiono delle “voglie” (in cima troviamo il cioccolato che aiuta durante e prima del ciclo).

Come affrontare dolori, brufoli e mal di testa tipici del ciclo

Ecco qualche suggerimento per combattere il mal di mestruazioni.

In quei giorni le prostaglandine possono provocarti un dolore al basso ventre, alle reni, o dei crampi poco piacevoli. Agisci per tempo, il primo giorno del ciclo prendi un antinfiammatorio da banco (ibuprofene) e ripeti ogni sei ore. Se più che di dolore, parliamo di “fastidio”, applica un cerotto termico sull’addome.

Se invece soffri molto e il dolore non passa, vai dal ginecologo, potresti soffrire di una patologia che si chiama endometriosi. Una soluzione da valutare è l’assunzione della pillola anticoncezionale, che previene l’ispessimento dell’endometrio, così il flusso di sangue si riduce e la produzione di prostaglandine cala.

Se è la pancia a soffrirne di più durante i giorni del ciclo, agisci a tavola già la settimana prima delle mestruazioni ed evita:

  •  gli snack unti e grassi
  • la frutta e la verdura ad alto contenuto di fibre (spinaci, fagiolini, agrumi e mele)
  • i cereali integrali che possono irritare l’intestino.

Sulla tavola, invece, non devono mancare alimenti leggeri e ricchi di amido (pasta, riso, patate, banane, pane). Aumenta le dosi di calcio e vitamina D (latte, formaggio, yogurt), serviranno per stabilizzare l’umore. Punta anche su alimenti ricchi di potassio (spinaci, pollame, banane, pesce), che ti aiuteranno a combattere la ritenzione idrica. Ricorda poi in quei giorni di evitare il sale (anche quello nascosto), l’alcol e i cibi troppo elaborati.

L’acqua da bere deve essere rigorosamente tanta e non gassata.

Se in quei giorni soffri di emicrania, alle prime avvisaglie prendi un analgesico (ibuprofene, paracetamolo) e una tazzina di caffè (una sola!). La caffeina restringe i vasi sanguigni nel cervello riducendo il dolore e aiuta ad assorbire più velocemente il principio attivo del farmaco. Già da qualche giorno prima elimina i cibi che innescano l’emicrania: formaggio, cioccolato e vino rosso.

Se il tuo principale problema è la comparsa di qualche brufolo, applica due volte al giorno una crema a base di benzoil-perossido o acido salicilico. Evita invece gli esfolianti che possono irritare la pelle.

Altro dubbio che spesso attanaglia le giovani è se si possa o meno rimanere incinta quando si ha un rapporto sessuale durante il flusso. Durante le mestruazioni, è improbabile che si rimanga incinta, ma non è impossibile. Non vuoi un bambino, bisogna sempre assicurarsi di usare un metodo protettivo quando si hanno rapporti sessuali.

Concludendo, non c’è nulla che tu non possa fare durante le mestruazioni, purché tu ti senta di farlo….perfino…lanciarti con il paracadute!

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.