Sbiancamento dei denti, come funziona?

sbiancamento denti

Lo sbiancamento dei denti è una pratica sempre più richiesta dalla popolazione italiana, lo affermano i dati presenti nel web e la sempre maggiore offerta legata ai prodotti fai da te. Lo sbiancamento si divide essenzialmente in professionale e casalingo e i risultati che si ottengono sono profondamente diversi.

Sbiancamento professionale o fai da te?

Chi desidera contare su un servizio di sbiancamento efficace e sicuro deve recarsi presso uno studio dentistico e richiedere informazioni in merito. Le metodologie di ultima generazione offrono delle sedute in loco e alcuni prodotti da applicare a casa mediante mascherine e protesi mobili. Lo sbiancamento avviene attraverso acidi quali il perossido di idrogeno, il quale viene dosato a seconda delle esigenze dal medico professionista.

Le sedute professionali arrivano a contemplare una percentuale di questo acido attorno al 35%, per cui assicurano un risultato certo e immediatamente percepibile. Il controllo medico si propone indispensabile se la dentatura si presenta fragile oppure vi è la presenza di impianti o denti devitalizzati. A causa della loro natura, queste sezioni potrebbero infatti rispondere in modo diverso dal resto della dentatura. I risultati professionali si espandono ad una durata variabile dai due ai cinque anni e alla possibilità di impiegare poco tempo per portare a termine il processo di sbiancamento.

Chi desidera invece optare per prodotti sbiancanti da banco deve comprendere che l’effetto sarà sicuramente minore in termini di resa e di durata nel tempo. Questi prodotti sono ideali per chi non ha necessità particolari e non presenta macchie nella dentatura. I prodotti da banco vengono commercializzati sotto forma di creme, strisce, protesi mobili e mascherine. Essi contengono una percentuale di perossido di idrogeno pari al massimo al 6%. Da questo dato si può comprendere l’abissale differenza con i sistemi professionali. Anche la durata è sicuramente minore, in quanto lo sbiancamento fai da te promette risultati durevoli per un massimo di sei mesi. Questi prodotti si presentano in ogni caso sicuri ma è fondamentale non abusarne, per non rovinare lo smalto che protegge i denti.