I sieri per il viso, l’ultima frontiera della cosmetica

236

Dopo le BB cream e le nuovissime CC cream ecco l’ultima novità della cosmesi: i sieri, un prodotto semplice ed essenziale costituito da un unico ingrediente.

Molto concentrati tanto che ne bastano poche gocce, i sieri sono in vendita in piccole confezioni con un applicatore a contagoccia per non sprecare il prodotto. Una volta erano in vendita solo in farmacia, ora invece si trovano anche in profumeria e stanno prendendo piede e conquistando il cuore di milioni di donne. Ma a cosa servono esattamente e come utilizzarli? Come abbiamo detto contengono un solo prezioso ingrediente, un principio attivo super concentrato e da usare con parsimonia.

Ecco qualche esempio: il siero con vitamina A o retinolo è efficace per contrastare le prime rughe, compattare i tessuti e mantenere idratata la pelle. Può essere usato anche sulle pelli impure perché aiuta a minimizzare i segni dell’acne. Bastano poche gocce da applicare la sera (il retinolo non va usato di giorno perché il sole annulla il suo effetto).

La vitamina C è un potente antiossidante: il siero a base di vitamina C va scelto quindi se la pelle è opaca o macchiata o in caso di couperose. Anche in questo caso va applicato la sera evitando il contorno occhi.

Il siero al collagene è indicato per i primi segni di cedimento della pelle. Non agisce in profondità ma è in grado di compattare gli strati superficiali dell’epidermide. La pelle viene mantenuta idratata, grazie al filtro che impedisce all’acqua di evaporare. Si usa due volte al giorno, mattina e sera.

L’acido ferulico è un altro antiossidante molto potente in grado di contrastare i radicali liberi. Il siero a base di acido ferulico va usato in caso di pelle spenta e opaca. Può essere usato anche per combattere il fotoinvecchiamento della pelle, applicandolo di giorno sotto una crema con protezione solare.