Talassoterapia: acqua,sabbia e aria per cure naturali in vacanza al mare

151

Perché non approfittare delle vacanze al mare per dedicarsi un po’ di più al proprio corpo senza spendere un euro? Ebbene sì, sfruttando quello che la natura mette a disposizione si posso ottenere effetti benefici straordinari  per l’apparato respiratorio, la pelle, la circolazione e anche la cellulite.

Acqua marina, sabbia, alghe e aria di mare sono un vero toccasana per il nostro organismo dopo i lunghi mesi invernali per cui bisognerebbe riuscire a  concedersi qualche giorno di spiagge e tintarelle prima di tornare tra le mura grigie del proprio ufficio.

ACQUA

I sali e gli oligoelementi che l’acqua di mare contiene, la rendono una medicina naturale per la pelle e l’apparato circolatorio, tanto che ormai i centri benessere ne sfruttano le proprietà con specifiche sedute di talassoterapia. Vi sarà sicuramente capitato di notare che ferite aperte, brufoletti o rossori cutanei dopo una giornata di bagni si riducono notevolmente grazie alle proprietà antinfiammatorie disinfettanti e lenitive dell’acqua marina. Detergere la pelle con una salviettina inumidita in acqua di mare scaldata al sole per qualche minuto, ha un effetto migliore dei tonici venduti in commercio, a patto però che la pelle venga risciacquata con acqua dolce dopo una quindicina di minuti per evitare che il sale la inaridisca troppo.

Per tonificare le gambe e perdere qualche centimetro di grasso, poi, l’ideale è camminare nell’acqua: una ventina di minuti al giorno di marcia vera e propria spingendosi sempre più al largo in modo da bagnarsi prima le caviglie, poi le ginocchia e infine l’inguine per favorire la risalita del sangue e migliorare la circolazione.

SABBIA

È uno scrub naturale perfetto da usare con moderazione: andrebbe evitato sul viso o in caso di precedenti arrossamenti cutanei. È invece perfetta per gomiti, ginocchia, braccia e gambe e, soprattutto, piedi; per questi ultimi la migliore è la sabbia vulcanica, quella scura per intenderci, che un maggiore potere di conduzione di calore ed è più ruvida: basterà camminarci sopra o strofinare il gomito nella sabbia, magari stando stese in riva la mare, per goderne i benefici. Sulle zone più delicate come pancia e braccia, è preferibile utilizzare sabbia bianca dalla grana sottile bagnata con acqua di mare, massaggiata con delicatezza formando dei cerchi.

In medicina la sabbia è consigliata per la cura di reumatismi e contratture con le classiche sabbiature: ricoprire completamente il corpo lasciando fuori solo collo e testa per non più di 15 minuti. Il calore rilasciato, tuttavia, può essere dannoso in caso di problemi venosi o pressione bassa.

ARIA

Lo iodio diffuso nell’aria di mare ha le stesse proprietà dell’aerosol ed è caldamente consigliato a chi soffre di asma da allergia, bronchiti, riniti, laringiti. Al mattino presto, quando l’aria è più fresca, respirare profondamente sulla battigia ha un effetto davvero strabiliante ed è stato scientificamente provato che rinforza il sistema immunitario. In particolare i bambini dovrebbero frequentare la spiaggia nelle prime ore del giorno il più a lungo possibile per migliorare la funzionalità respiratoria compromessa dai numerosi virus ‘beccati’ in asili e scuole elementari.