The China Study, qual è il rapporto tra alimentazione e malattie?

42

The China Study, di T.Colin Campbell e Thomas M. Campbell, è “lo studio più completo sull’alimentazione mai condotto finora“, il risultato di un’indagine durata 27 anni allo scopo di verificare la relazione tra alimentazione e genesi delle malattie.

Il libro, disponibile anche in italiano e in vendita in tutte le principali librerie, è il frutto del lavoro di Campbell padre, scienziato di fame internazionale, e Campbell figlio. Nelle oltre 380 pagine del manuale, gli autori mostrano, tramite dati oggettivi e scientifici, come l’alimentazione abbia un fattore determinante nello sviluppo di determinate malattie, tra cui obesità, cancro, diabete, osteoporosi e disturbi cardiaci.

In particolare, nel testo si dimostra come un regime dietetico a base di proteine animali influisca sullo sviluppo di tali malattie. Per questo motivo, sarebbe consigliato secondo gli autori limitare fortemente il consumo di proteine animali o, meglio ancora, eliminarle del tutto dalla propria dieta.

Il tema centrale dello studio è dunque il rapporto tra alimentazione e malattie: gli autori ritengono che la genetica non sia il fattore predominante nella genesi di vari tipi di malattie. Quindi, la familiarità non va ritenuta necessariamente un fattore di rischio predominante poiché, in realtà, è l’alimentazione, il modo in cui ci cibiamo, il fattore di rischio determinante.

Inoltre, spiegano gli autori, soltanto una dieta corretta e sana, abbinata ad uno stile di vita salutare, può aiutarci a prevenire alcune malattie, tra cui il diabete e le malattie cardiache.

Il cancro al seno è correlato ad una situazione ormonale alterata, che è causata per lo più dal regime alimentare che seguiamo. Anche altri tipi di cancro, secondo i Campbell, sono determinati dagli alimenti, per esempio il cancro alla prostata è legato al consumo di latticini.

Dunque, la scelta migliore è una dieta vegetariana o vegana? Il professore Colin Campbell spiega che il regime alimentare più sano è quello basato su alimenti vegetali, dunque cereali, frutta, verdura, legumi. La scelta di intraprendere una dieta vegetariana o vegana non dev’essere quindi esclusivamente fatta su base ideologica, ma perché effettivamente si tratta di una dieta più salutare per il nostro organismo.

Le proteine, quindi, dovrebbero provenire da alimenti vegetali, ed eventualmente dal pesce. Quali sono questi alimenti? Oltre ai legumi (piselli, fagioli, lenticchie, ceci), citiamo il tofu, il seitan e la quinoa, in merito ai quali potete trovare qui maggiori informazioni e idee sulla loro preparazione.

Ma perché il libro si intitola The China Study? Il lavoro dei Campbell è stato inizialmente basato su una comunità della Cina rurale e di Taiwan. Il China Study altro non è che una partnership durata 20 anni della Cornell University, Oxford University e l‘Accademia Cinese di malattia preventiva, nata allo scopo di studiare come prevenire in modo efficace alcuni tipi di malattie.

Se volete approfondire l’argomento leggendo questo best seller mondiale The China Study è disponibile su Amazon completamente in italiano; il prezzo di copertina è 20,00 ma spesso si trova scontato.