Depilazione intima: parziale o totale?

1806
depilazione intima inguine

Ogni donna sa che depilarsi sarà una di quelle azioni che puntualmente dovrà compiere per tutta la vita: gambe, ascelle, inguine e spesso anche braccia. Se in inverno l’appuntamento con ceretta ed epilatori si può rinviare con la primavera e l’estate la lotta ai peli superflui si fa più serrata, diventando una necessità oltre che una buona cura di sè.

La depilazione intima, oltre che una necessità, può diventare una vera e propria scelta estetica che segue la moda e non si  limita alla famosa brazilian wax ma può spingersi oltre  con disegni artistici o iniziali per una dedica davvero speciale.

Con l’avvicinarsi della prova costume (che in questo caso non fa riferimento a cellulite e pancia piatta), la depilazione intima è condizionata anche dal modello di costume indossato, più o meno sgambato. La prima scelta è quella di limitarsi ad eliminare i peli più ribelli che fuoriescono lateralmente dallo slip, una depilazione con un dolore proporzionato alla zona circoscritta e ristretta.

Molto di moda la depilazione alla brasiliana e quella all’americana, abbastanza simili tra loro, infatti cambia solo la forma data ai peli che si decide di tenere: un triangolo (più o meno esteso) per la Brazilian wax e uno stretto rettangolo centrale per l’americana, meglio conosciuta in Francia come “biglietto del metrò” avendo la stessa forma del ticket di viaggio francese.

Entrambe le depilazioni vengono eseguite a mano con ceretta a caldo per cui dolore assicurato, soprattutto la prima volta che è sempre la peggiore, e ricrescita fastidiosa a volta accompagnata da prurito.

Via tutto con la depilazione integrale, spesso amata tanto dalle donne quanto dai loro amanti, sempre più diffusa tanto in America quanto in Europa, in alcuni casi definitiva con la tecnica laser. In molti sono altrettanto contrari alla depilazione totale perchè i peli pubici svolgono comunque una funzione protettiva per le parti intime contro funghi, malattie e infezioni.

Ma quali strumenti utilizzare per depilare una zona così delicata come l’inguine? La scelta può ricadere su ceretta, strisce e creme depilatorie, epilatori elettrici e rasoio, ognuno con i suoi pro e contro.

La ceretta a caldo richiede una buona manualità e per questo è bene affidarsi alle mani esperte di un’estetista per evitare scottature ed irritazioni; bisogna ricordarsi sempre di essere decise nello strappo e di andare nel senso opposto alla crescita del pelo e di eliminare poi ogni traccia di cera aiutandosi con un batuffolo imbevuto d’olio.

Molto più facile da usare l‘epilatore elettrico con una testina specifica per una zona delicata come l’inguine che, come la ceretta elimina i peli alla radice.

Se è il dolore a preoccupare allora la scelta ricadrà su rasoio o crema depilatoria: in entrambi i casi i peli vengono solo tagliati per cui la ricrescita sarà più rapida, inoltre il rasoio o lametta può irritare la pelle invece con la crema depilatoria bisogna far attenzione ad eventuali allergie.