Trucchi di bellezza con il cucchiaio

84
cucchiaio trucchi di bellezza

Il cucchiaio e la sua versione più piccola sono un oggetto di uso comune in cucina, si utilizzano praticamente tutti i giorni per mescolare bevande (a cominciare dal caffè al mattino), mangiare alcuni alimenti, dosare gli ingredienti nelle ricette quindi difficilmente mancheranno in una cucina che potrà essere “saccheggiata” per delle emergenze di bellezza.

Sia il cucchiaio che il cucchiaino possono rivelarsi d’aiuto in diverse situazioni, facilitando alcuni passaggi del make up soprattutto se si è alle prime armi, utilizzando ora il manico, ora la parte concava (l’interno) o quella convessa (l’esterno) a seconda dei casi.

Eyeliner, mascara e contouring

Sono in poche ad avere da subito una mano ferma e la sicurezza necessaria per applicare l’eyeliner e soprattutto nella parte finale, la cosiddetta “codina”, ci possono essere maggiori incertezze ed errori che si possono facilmente superare utilizzando un cucchiaino. Bisogna appoggiare alla fine dell’occhio prima il manico del cucchiaino, così da tracciare una linea dritta, e poi appoggiare quella arrotondata (convessa) per definire la curva, creando così i confini della codina che andrà poi riempita con l’eyeliner. La codina può essere più o meno larga, più corta o più lunga in base a come e quanto si inclina il cucchiaino.

Il mascara completa il trucco degli occhi ma spesso….lo rovina! Per evitare di macchiare la palpebra truccata quando si applica il mascara si può utilizzare il cucchiaio come barriera con la parte convessa alle spalle delle ciglia; lo stesso vale per le ciglia inferiori per le quali si posiziona il cucchiaio sotto appoggiato alla pelle con la parte convessa verso l’alto, pronta ad accogliere eventuali tracce di mascara e tocchi dello scovolino.

Sempre in tema ciglia il cucchiaino può essere utilizzato anche in sostituzione del piega-ciglia, uno strumento spesso temuto. Il cucchiaino va appoggiato sull’occhio con il bordo in linea con l’attaccatura delle ciglia e la parte concava verso l’esterno; bisogna poi premere le ciglia verso il cucchiaino, ripetendo l’operazione un paio di volte, spostando il cucchiaino per dare un effetto più naturale.

Utilizzando un cucchiaio è possibile delineare anche la zona degli zigomi per effettuare il contouring del viso seguendo con il pennello la linea immaginaria creata dai contorni del cucchiaio. Alla fine del make up è bene controllare ed eliminare eventuali striature di prodotto o sfumare una linea troppo marcata.

Occhiaie e brufoli

Il cucchiaio essendo di metallo può essere raffreddato o riscaldato così da sfruttare le proprietà del freddo e del calore e intervenire in presenza di alcuni inestetismi quali le occhiaie e i brufoli. Per dare una sferzata di freschezza allo sguardo dopo una giornata pesante prima di un’uscita serale o per ridurre il gonfiore delle occhiaie (presenti al mattino o durante la giornata) basta raffreddare un cucchiaio nel congelatore e poi appoggiarlo sotto gli occhi, dal lato del dorso, esercitando una leggera pressione. Il freddo stimola la circolazione e favorisce la decongestione della zona e quando si ricorre al metodo del cucchiaio è preferibile averne due pronti e freddi, così da usarne uno per lato.

I brufoli spesso compaiono a ridosso di un evento-appuntamento importante e per renderli meno visibili e sgonfiarli leggermente prima di passare a mimetizzarli con il make up si può utilizzare un cucchiaino caldo (ma non troppo) da lasciare in posa sul brufolo fino al raffreddamento.

Manicure

Il cucchiaino (preferibilmente di plastica) può essere utilizzato per effettuare nail art che richiedono curve o semplicemente per applicare lo smalto senza correre il rischio di sporcare la pelle sotto l’unghia, soprattutto se questa è corta: in questo caso basta posizionare il cucchiaino sotto l’unghia.

Non hai avuto tempo a sufficienza per una manicure perfetta? Se le cuticole sono il tuo problema per non far sembrare le tue mani trascurate utilizza la parte finale del manico del cucchiaino, generalmente piatta, per spingere indietro le cuticole.