Trucco correttivo viso con il Camouflage

8.993 views
tecnica-del-camouflage

Il camouflage è una tecnica di trucco correttivo, che viene utilizzata per nascondere i difetti del viso. Perché si usa e quando? Spesso viene utilizzato per coprire degli arrossamenti del viso oppure cicatrici che sono presenti in seguito ad interventi chirurgici, o ancora ha lo scopo di coprire le macchie scure che possono formarsi durante l’allattamento.

tecnica-del-camouflageProblema psicologico o reale problema?

Questo tipo di trucco correttivo rappresenta anche un sostegno psicologico per tutte coloro che possono manifestare insicurezza per la presenza di inestetismi, creando un effetto che sia quanto più naturale possibile.

Quali sono gli strumenti da utilizzare nel trucco?

Procuriamoci gli strumenti idonei per realizzare il maquillage, cipria, crema colorata che sarà scelta in virtù del colore del proprio incarnato, e correttori. I prodotti devono essere tutti antiallergenici e  privi di profumi.

Quanto dura il camouflage?

La durata del camouflage deve essere di almeno una giornata e quindi verranno utilizzati cosmetici che assicurino resistenza all’acqua, alle variazioni di temperatura, e al sudore.

La teoria dei colori nel camouflage è alla base del mascheramento delle discromie, cioè operare con colori opposti o complementari per annullare o ridurre l’effetto cromatico, che vogliamo eliminare. Per ottenere un effetto coprente omogeneo vengono utilizzate alte concentrazioni di pigmenti, contenute in prodotti adatti a tale scopo. Le cause delle discromie possono essere molteplici, per eccessiva esposizione al sole, per invecchiamento, per squilibri ormonali; esiste di conseguenza un make-up speciale per mascherarle. Se si tratta di angiomi o couperose, il colore da utilizzare è il verde così che annulli le tonalità violacee. Le tonalità bluastre sono camuffate bene usando l’arancio, ad esempio nel caso di ematomi. Ed il giallo deve essere utilizzato per coprire la vitiligine o le macchie senili. Riprenderemo il discorso, affrontando caso per caso le modalità di risolvere il mascheramento, anche nel caso di herpes labiale o tatuaggi.

Come applicare  il camouflage:

la linea di camouflage comprende una crema colorata, che sceglieremo in base alla discromia da mascherare, che si presenta più corposa, dei tradizionali fondotinta, e più fluida. La applichiamo sulla zona interessata e poi picchiettiamo leggermente per distribuirla in maniera uniforme. Procediamo poi al trucco del viso cercando di sfumare il colore. Altro prodotto è il correttore, che servirà per neutralizzare il colore da coprire con una tonalità complementare. Terzo prodotto è la cipria, che viene utilizzata per fissare il trucco e proteggerlo dagli agenti esterni e per terminare uno spray fissante.

Come eliminare il camouflage?

Per eliminare questo tipo di maquillage utilizzeremo una linea di prodotti detergenti specifici, con una fase oleosa che svolgerà la funzione di pulizia profonda.