Ultime tendenze per la depilazione intima

21.756 views

La depilazione femminile, non riguarda solamente gambe, inguine, ascelle, braccia, baffetti e via dicendo, ma anche la “jolanda” come l’ha soprannominata la simpatica Luciana Littizzetto.

La classica e tradizionale depilazione a prova di costume, è stata sostituita da una vera e propria moda beauty molto audace.

Una delle novità è sagomare il pelo pubico con le iniziali del proprio innamorato utilizzando apposite mascherine in silicone tipo stencil. In commercio ce ne sono poi diverse: fatte a cuore, a serratura (molto allusivo…), a fiore, a soggetto marino (cavalluccio marino, stella marina, conchiglia etc…). Queste piccanti formine si utilizzano con la crema depilatoria, dopo aver pareggiato la lunghezza dei peli con le forbici. Si trovano su internet digitando “formine per pube”.

In commercio si trovano anche adesivi riposizionabili e riutilizzabili con strass e cristalli dalle forme più svariate e finti tatuaggi che si eliminano con l’acqua da applicare nei punti più sexy. Vasta anche la gamma di polveri glitterate, ma in questo caso la vostra dolce metà non ne sarà molto contenta perché poi dopo un incontro ravvicinato, anche lui si ritroverà “brillantinato”.

Per un effetto meno estroso ma sexy, va sempre di moda la classica brasiliana (Brazilian), cioè una sottile striscia centrale di peli pubici, che si ottiene con l’epilatore (utilizzando l’apposita testina specifica per il pube), con la ceretta a caldo (questa sarebbe la versione originale) o con la lametta.

La depilazione per le amanti del genere può essere anche integrale, soprannominata alla Hollywood (perché amata dalle star) o alla Moby (dall’aspetto della testa rasata del cantante omonimo). In questo taglio non si ammettono concessioni al bulbo pilifero, si toglie proprio tutto! Questa moda era al top lo scorso anno e le donne che la adottavano venivano chiamate “fufuniste”, termine inventato in Francia dal settimanale Elle.

Di moda è anche la depilazione alla Tiffany box (dalla famosa casa di gioielli) che comporta la depilazione con cera o altre tecniche creando la forma di un astuccio da gioielli, che poi è tinto nella classica tonalità blu Tiffany.

Infine, c’è la depilazione alla Beckham, che si ottiene creando lo stile Brazilian, ma lasciando un piccolo ciuffetto alla base del pube.

Per le più coraggiose, dopo aver dato la forma desiderata al proprio “ciuffo”, è possibile personalizzarlo con una tinta specifica per il pube (basta digitare su un motore di ricerca colorazione intima). Il prodotto può essere utile per nascondere i primi “fili bianchi”, oppure per dare un vero e proprio colpo di colore. Le tinte variano, infatti, dal classico (castano, ramato, nero), ai colori più insospettabili: ciclamino, giallo, arancio, rosso, verde, fucsia, turchese, viola, azzurro etc…). L’operazione di tintura è semplice e ruba circa venti minuti.

E per le più chic esiste anche la cipria per la “jolanda”: è madreperlata e sa di biscotto e zucchero a velo.

Se poi volete fare contento il vostro amore, chiedete a lui come preferirebbe la vostra “jolanda”, rimarrete sorprese scoprendo che il 30% degli uomini la preferiscono a prova di costume ma totalmente al naturale.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.