Unghie alla moda per la primavera-estate 2013

67

Quanto vi piacciono le unghie signore donne?? Nel ciclone della moda anche questa primavera- estate gli smalti e il loro mondo sono pronti a farvi letteralmente impazzire con i loro colori, ce ne sono più dello stesso arcobaleno, con i loro mille modi di applicazione, disegni, borchiette, striscioline, e ora addirittura merletti….insomma se nonostante tutto ciò non provate almeno uno di questi nuovi trend non siete degne di essere chiamate donne!!! Il mondo ci vuole ultra seducenti, fascinose dai piedi alla testa, unghie comprese!

Ormai per tutto c’è una scelta, un abbinamento: smalti diversi per personalità diverse, come vi siete svegliate oggi? Volete essere grintose? O forse preferite un tocco più minimal? Al di sopra delle righe o sotto le righe con uno stile retrò?? I vostri smalti attendono di essere interpretati solo su di voi!

C’è che li abbina al vestito; le più modaiole alle scarpe, e agli accessori. Vi chiedete come? La libertà è la massima forma di espressione anche in questo campo… ci sono donne che preferiscono attenersi alle vecchie regole, smaltino rosso- seduzione intramontabile- abbinato all’abitino da sera, c’è chi ama il contrasto per eccellenza, preferendo smalti dalle tonalità o dal carattere opposto a quello degli accessori e del vestito.

Addirittura per le più scatenate lo smalto va di pari passo alla lingerie, naturalmente quando in evidenza non sono solo le mani!

Vediamo un po’qualche indicazione di massima sulle ultime novità del momento: come già vi ho detto, c’è di tutto, e nulla si può dire essere veramente fuori moda se non evitare del tutto qualsiasi tipo di colore, seppur delicato.

Pensate che negli States sono anni che imperversano le mode più strambe in fatto di unghie e nail art; ricordate? Perfino nelle stazioni si trovano i botteghini per fare un trattamento last minute prima di andare a mangiare cinese in Fifth Evanue, o 15 minuti prima di prendere la metro e andare a lavoro o magari raggiungere l’amore dall’altro capo della città.

Vediamo le tinte: colori scuri e delicate tonalità pastello sono molto in voga per chi vuole essere seducente ma non troppo azzardata. Da segnalare  la collezione Hong Kong di Chanel con gli esclusivi Western Light Eastern Light. Una valida alternativa a questi grandi marchi di lusso sarebbe anche quella di scegliere più semplicemente uno smalto avorio perlato e grigio scuro di qualche marchio di vostra fiducia  con cui vi siete già trovate bene. Le tonalità delicate più belle e chic arrivano però da Dior con  Tutu, un  rosa pallido, e Trianon Grey , un grigio soft; senza dimenticare l’immancabile giallo Jaspar di Butter London.

All’opposto troviamo colori  fluo ed elettrici, effetto shock, per chi vuole una scossa di energia, richiamo dei tanto amati anni 80! Anche qui la scelta è davvero immensa; unico consiglio, quando si eccede in questo modo meglio acquistare prodotti medio alti per non risultare eccessivi e di cattivo gusto con tonalità scadenti. Anche partire da un marchio come Kiko è una buona soluzione!

Per le decorazioni, le novità più interessanti arrivano dagli Usa con particolarissimi pois dark con cui decorare il colore sottostante; sono proposti nella variante matta e più cupa, e in tonalità più vivaci come ad esempio fa Deborah . Gusto dark o easy, spetta solo a voi decidere!

Ci sono poi una miriade di altre cose che si possono fare! Un esempio? Unghie merlettate, sì, avete capito bene, diventano di stoffa per un’inventiva senza limiti! Da realizzare con specifici smalti oppure con adesivi che imitano molto bene l’effetto; oppure potete rivisitare il classico french manicure scegliendo tonalità contrastanti o gradazioni diverse dello stesso colore!

Texture innovative sono ancora quelle composte da minuscole pagliuzze colorate da applicare sulle unghie per un effetto piumato. Ancora più particolari gli effetti etno da creare con bizzarri disegni coloratissimi, oppure le unghie ispirate ai quadri più famosi o quelli che portiamo nel cuore, creando miniature fantastiche da avere con sé … che dire distinguetevi!