Unghie danneggiate per il troppo smalto, che fare?

139
smalto nero unghie

Lo smalto è un prodotto di make up molto intrigante, ma che chiede di essere usato con parsimonia per salvaguardare la salute delle unghie. Questa pittura contiene infatti degli agenti chimici che possono danneggiare la superficie delle unghie e, nei casi più gravi, anche la sua struttura interna.

Comprendere che l’esubero di smalto può rappresentare un problema è semplice, in quanto dobbiamo pensare che laccando la superficie non lasciamo respirare l’unghia e quindi la indeboliamo per mancanza di ossigeno e di vitamine. Il sole sviluppa la fondamentale vitamina D, la quale agisce certamente nei capelli, ma anche sulle unghie, rendendole naturalmente forti e resistenti. Non a caso, chi non si lacca mai le unghie può sicuramente contare su una fibra più robusta, in quanto continuamente esposta all’aria e al sole.

Ma esiste una via di mezzo? Certo, in quanto gli smalti di ultima generazione sono sempre più rispettosi della composizione delle unghie e tendono ad inglobare nella loro composizione acidi meno aggressivi e agenti protettivi sicuramente efficaci. Ecco a voi alcune regole per evitare il danneggiamento dell’unghia, le quali sono molto semplici da seguire.

Le regole per avere delle unghie in forma:

  • applicare sempre una base prima dello smalto. La base aiuta a proteggere la superficie dell’unghia e non la mette a contatto diretto con i polimeri chimici degli smalti colorati. Solitamente la base è composta da agenti nutrienti, per cui essa salvaguarda la bellezza e la salute dell’unghia.
  • Aspettare due settimane prima di applicare nuovamente lo smalto. La migliore ipotesi sarebbe una stesura, intervallata da una settimana di pausa e via così, per dare il tempo all’unghia di rigenerarsi.
  • Non usare mai solventi troppo aggressivi, ma prodotti rispettosi della composizione dell’unghia e della pelle. Meglio spendere qualche euro in più in solventi di ottima qualità che ritrovarsi con le unghie danneggiate!
  • Evitare di applicare lo smalto e di attuare una manicure semi permanente in gravidanza o durante periodi di stress. In questi casi le unghie sono di per sé molto deboli, perciò chiedono di essere nutrite e e curate con molta attenzione.

E se l’unghia è danneggiata? Niente paura! In commercio esistono molti rimedi nutrienti di ottima qualità, ma anche il fai da te può aiutare sensibilmente a risolvere il problema. E’ innanzitutto necessario aspettare che l’unghia si rigeneri prima di applicare nuovamente lo smalto. Almeno una volta alla settimana è utile mettere a bagno le unghie con qualche goccia di succo di limone, asciugarle con cura e massaggiarne la superficie con olio di oliva oppure con olio di mandorle dolci. Attenzione alla limatura, la quale deve essere dolce e poco frequente. Una volta che le unghie avranno riscoperto il loro splendore naturale è utile nutrirle periodicamente e applicare lo smalto con intensità sicuramente minore. In questo modo esse potranno respirare e brillare di salute!