Come non far appannare i vetri in inverno?

15360
vetri-appannati-in-casa

Siete in casa, al caldo, vi avvicinate alla finestra per guardare fuori e… i vetri sono tutti appannati!

Non preoccupatevi, non capita solo a voi. Si tratta di un fenomeno molto comune e che, oltre a essere fastidioso, può avere conseguenze spiacevoli, quali la formazione di muffe o funghi.

In realtà, il fenomeno ha un nome ben preciso che sicuramente avete già sentito: condensa.

Vediamo insieme da cosa dipende e come fare per evitare che si formi sui vetri delle nostre finestre.

Attenzione: prima di mettere in pratica i rimedi consigliati, consultate sempre le indicazioni di produzione delle vostre finestre e degli altri elementi d’arredo, per evitare eventuali danni.

Quando si forma

La condensa sulle finestre si forma quando:

  • il vetro della finestra è più freddo dell’aria circostante
  • il tasso di umidità è particolarmente alto

Ovviamente, il vetro della finestra è più freddo quando la temperatura esterna è più bassa, cioè quando vi è una differenza di temperatura tra interno ed esterno.

Quali sono le conseguenze

Di per sé, la condensa sulle finestre non ha alcuna conseguenza immediata. Tuttavia, quando il fenomeno si verifica con una certa regolarità, può essere facilitata la formazione di muffe, in particolare quella di colore scuro.

Inoltre, possono formarsi anche rigonfiamenti e i vari materiali dei nostri mobili possono, col tempo, rovinarsi.

Vediamo adesso quali sono le armi che abbiamo per evitare che si venga a creare questo fenomeno.

Aprire le finestre

Sicuramente il metodo migliore per prevenire questo fenomeno è anche il più semplice: aprire le finestre.

In questo modo, infatti, ridurrete la differenza di temperatura e umidità tra esterno e interno, impedendo la formazione della condensa.

Tenete le finestre aperte sia per impedire la formazione sia per eliminare una condensa che si è già formata.

Ovviamente lo svantaggio di questo rimedio è che, se fuori fa freddo, la temperatura in casa vostra si abbasserà.

Utilizzare un deumidificatore

Un’altra soluzione consiste nell’utilizzo di un deumidificatore.

In commercio esistono vari modelli, di varie grandezze e di diverso costo.

La loro funzione principale è quella di abbassare il tasso di umidità degli ambienti interni, riducendo la formazione della condensa e lo sviluppo di muffe.

Si tratta di una soluzione certamente più drastica delle altre, ma molto efficace quando il fenomeno della condensa e l’alto tasso di umidità stanno rovinando la vostra casa.

Stendere il bucato sul balcone

Un errore molto comune: stendere il bucato in casa.

Anche se per molti, che non possiedono un balcone, stendere il bucato in casa risulta l’unica alternativa possibile, si tratta di un comportamento che favorisce l’innalzamento del tasso di umidità interno alla vostra abitazione.

Una buona abitudine è, invece, quella di stendere il bucato all’esterno, sul balcone, o su appositi stendini che si applicano all’esterno delle finestre.

Diminuire il numero di piante in casa

Anche se, di per sé, le piante ovviamente non generano condensa, il loro processo di fotosintesi può comunque alterare il microclima domestico.

Se avete troppe piante in casa, il tasso di umidità potrebbe risentirne ed è quindi opportuno spostarle sul balcone o sulla terrazza.

Far controllare gli infissi

Se il problema di condensa si presenta regolarmente e non riuscite in alcun modo a prevenirlo, potete chiedere a un esperto di controllare gli infissi e, in alcuni casi, di sostituirli.

Alcuni tipi di infissi, come quelli doppi e isolanti, limitano lo sbalzo di temperatura.

Di conseguenza, con questi infissi, trovare i propri vetri appannati è davvero raro.

Arieggiare

Se state svolgendo un’attività che può portare allo sviluppo di vapore e quindi all’aumento del tasso di umidità, assicuratevi di arieggiare gli ambienti.

Molto spesso, infatti, fare una doccia calda o cucinare sono attività che, producendo vapore, fanno sì che si crei la condensa sui vetri delle nostre finestre.

Arieggiare le stanze, aprendo porte e finestre, è un rimedio utilissimo.

Altri consigli utili

I rimedi casalinghi sono la vostra passione? Seguite i nostri consigli per risolvere tutti i problemi di casa!

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".