Come lavare la tenda della doccia?

714
come-lavare-tenda-doccia

Le tende da doccia sono davvero importanti nel bagno perché ci permettono di raccogliere tutta l’acqua che fuoriesce e di non far bagnare, così, il nostro pavimento.

Queste, però, sono esposte continuamente all’acqua, all’umidità e ai saponi da bagno che utilizziamo perciò devono essere pulite con molta cura.

L’umidità in particolare, infatti, favorisce la formazione della muffa.

Perciò, sembra davvero importante lavarla correttamente, qualsiasi sia il materiale di cui è fatta: tessuto o plastica.

Pulirla correttamente vi permetterà di mantenere più sano l’ambiente del vostro bagno e prolungherà anche la durata del prodotto.

Per questa ragione, oggi vi vogliamo suggerire alcuni rimedi per pulire in maniera efficace e naturale le vostre tende da doccia.

Scopriamoli insieme!

N.B Vi consigliamo sempre di leggere l’etichetta di produzione, dove potrete trovare informazioni su come lavarla, le istruzioni per la temperatura dell’acqua ed eventualmente consigli per la stiratura.

Lavaggio a mano

Innanzitutto, vediamo come lavare la nostra tenda da bagno a mano. Questo rimedio, infatti, è quello che vi consigliamo perché più ecologico.

Innanzitutto, rimuovete l’asta della tenda e pulite gli anelli e i ganci con un panno umido per rimuovere polvere o la schiuma di sapone.

Prendete, quindi, la tenda e appoggiatela sulla vasca o su un piano orizzontale a disposizione.

Aggiungete, poi, in una ciotolina un po’ di acqua calda e una tazzina di bicarbonato di sodio e mescolate, gli ingredienti.

A questo punto, immergete una spugna nella soluzione appena ottenuta e passatela sulla tenda per rimuovere l’accumulo di calcare e di sporcizia.

In seguito, risciacquate abbondantemente la tenda della doccia con acqua calda e asciugate con un panno pulito.

Se, però, alcune macchie risultano più resistenti, distribuite il bicarbonato di sodio sulla tenda e lasciate agire per circa 15 minuti.

Strofinate, poi, con una spugna o con una spazzola morbida. Dopodiché, risciacquate accuratamente.

In caso di tende impregnate di schiuma da sapone, potete lasciarla in ammollo in una bacinella riempita con acqua calda e aceto.

L’aceto, infatti, è uno sgrassante naturale in grado di esfoliare leggermente il tessuto e liberarlo dall’eccesso di schiuma.

Lavaggio in lavatrice

Se trovate difficoltà a lavare la vostra tenda a mano e se vi sembra troppo sporca, potete anche optare per il lavaggio in lavatrice.

L’ingrediente che vi servirà per il lavaggio in lavatrice della vostra tenda è l’aceto bianco.

Prendete, quindi, la vostra tenda e immergetela in lavatrice. Aggiungete, poi, anche qualche asciugamano nel cestello così da evitare che la tenda si stropicci o si si laceri.

Per il lavaggio, impostate un programma delicato e acqua calda e aggiungete 100 grammi di bicarbonato nella vaschetta del detersivo.

Fermate la lavatrice non appena inizia il ciclo di risciacquo e aggiungete un bicchiere di aceto bianco.

In seguito, attivate di nuovo l’elettrodomestico ma vi consigliamo di bloccarlo ancora prima della centrifuga.

Questa, infatti, potrebbe rovinare la vostra tenda e strapparla.

Se la schiuma di sapone è ancora impregnata nella vostra tenda, mescolate parti uguali di aceto e di acqua fredda in un secchio per metterla in ammollo.

Lasciate, quindi, che la soluzione agisca per tutta la notte poi, il giorno dopo, procedete al solito lavaggio.

E…niente più tracce di muffa o di sapone!

Come asciugare

Ora vediamo insieme come asciugare le vostre tende dopo averle lavate.

Innanzitutto, vi consigliamo di stenderle quando sono ancora umide così da evitare la formazione delle grinze.

Appendete, quindi, le tende all’aperto lontano, però, dalla luce diretta del sole.

Riponete, poi, la tenda al suo posto solo quando è completamente asciutta e pulita.

Una buona asciugatura vi permetterà anche di eliminare le grinze che si sono formate eventualmente.

Quando lavarle

La frequenza con cui devi lavare la tenda della doccia dipende in gran parte dall’utilizzo o meno che ne fate e dalla circolazione dell’aria nel vostro bagno.

La buona circolazione di aria, infatti, è in grado di prevenire la formazione di muffe.

Una buona regola è lavare le tende della doccia almeno una volta al mese. In questo modo, infatti, evitate accumuli di sporcizia, di sapone e di eccessiva umidità.

Altri consigli

La pulizia più accurata e approfondita è consigliabile una volta al mese. Regolarmente, però, vi consigliamo di asciugare sempre bene le vostre tende dopo aver fatto la doccia.

Inoltre, potete pulirla realizzando una miscela con una pari quantità di acqua e di aceto bianco. Aggiungete, se preferite, anche due cucchiai di bicarbonato.

Versate, quindi, il tutto in un flacone spray e spruzzate la soluzione sulla tenda quando volete procedere con una pulizia più veloce.

Questo rimedio vi permetterà di eliminare la muffa e i residui di sapone.

Infine, è consigliabile utilizzare un termoventilatore in bagno e di lasciarlo acceso per i 30 minuti successivi dopo aver fatto la doccia.

In questo modo, l’umidità in eccesso del bagno verrà assorbita e renderete più sia più pulite le tende sia più sano l’ambiente.

Avvertenze

Vi consigliamo sempre di leggere l’etichetta di produzione prima di cimentarvi nella pulizia della vostra tenda da bagno con i nostri rimedi.

Evitare l’utilizzo degli ingredienti suggeriti in caso di allergia o ipersensibilità.

Addio umidità e muffa!

Se volete altri consigli su come prevenire ed eliminare l’umidità e la muffa in casa, ecco altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.