Le proprietà dell’ananas, digestiva e diuretica

L’ananas o ananasso è un frutto originario delle regioni tropicali ormai di uso comune, diffusissimo tutto l’anno (da giugno a dicembre è il periodo migliore) e reperibile con facilità rispetto al passato quando era molto più raro (e costoso). Dolce, fresco e dissetante l’ananas è uno dei frutti più amati, ancor di più se si conoscono tutti i benefici che apporta al corpo.

Innanzitutto bisogna ricordare che l’ananas è composta per il circa il 90% da acqua, ricca di calcio, fosforo, potassio, vitamina A e C, zuccheri semplici ma con poche calorie, infatti ogni 100 grammi sono circa 40 kcal e questo, insieme alle proprietà diuretiche e anticellulite, rende l’ananas uno dei frutti più amati da chi è a dieta.

Da molti viene considerata un cibo “bruciagrassi”,  ma come può l’ananas rivelarsi utile contro i chili in eccesso? Pensare di mangiarlo a fine di un pasto abbondante per limitare i danni è pure illusione; in realtà, come detto, è un frutto che senza dubbio aiuta la diuresi (e di conseguenza combatte anche ristagno di liquidi e cellulite) grazie alla presenza di acqua e, soprattutto, di alcuni acidi organici come l’acido malico, il citrico ed ossalico che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Spesso a questo scopo si assumono, oltre al frutto fresco, integratori a base di ananas o la tintura madre (ottenuta per macerazione dell’ananas in una miscela di acqua e alcool) disciolta in acqua, lontano dai pasti.

L’ananas ha riconosciute proprietà digestive e regolarizza il sistema intestinale grazie alle fibre contenute e alla bromelina, la sostanza più importante contenuta nell’ananas, nel frutto ma soprattutto nel gambo, la parte dura interna che però spesso si scarta (proprio dal gambo viene estratta la bromelina che si trova in commercio).

Oltre a favorire l’attività dell’intestino la bromelina ha anche proprietà antinfiammatorie per cui l’ananas si rivela utile in caso di stati influenzali (tosse, bronchite, raffreddori), cistiti ed emorroidi. La presenza di vitamina C aiuta a rinforzare il sistema immunitario e combattere i radicali liberi con effetto anti-age

Tutte le proprietà dell’ananas si riferiscono al frutto fresco, non cotto ad esempio in dolci o piatti più orientali come il pollo o il riso all’ananas. L’ananas va consumato freddo e per riconoscerne la freschezza bisogna osservare la tipica buccia a losanghe: se è troppo verde il frutto è acerbo, se invece è troppo scura (sul marrone) potrebbe essere troppo matura.

Per pulirle rapidamente l’ananas, ottenendo fette tutte uguali, senza gambo e è in vendita lo sbuccia-ananas, un utensile da cucina davvero utile il cui prezzo oscilla da 3-4 euro a circa 20 in base al materiale (plastica o acciaio inox). Utilizzare lo sbuccia ananas, svuotando il frutto, permette anche di riutilizzare l’involucro esterno per decorazioni o presentazioni.