Olio di soia: ecco perché fa così bene

olio di soia

L’olio di soia è un olio vegetale che viene estratto dai semi della pianta di soia ed è uno dei più utilizzati al mondo, in particolare a partire dagli ultimi decenni.

È considerato più sano di molti degli altri oli vegetali perché contiene un giusto mix di acidi grassi essenziali, fondamentali per la buona salute del nostro organismo.

Inoltre, il contenuto di vitamine e minerali presenti nella soia completa gli aspetti benefici del fantastico olio da essa derivato.

I vantaggi per l’organismo dell’olio di semi di soia includono la sua capacità di migliorare la salute del cuore, di abbassare il colesterolo e di rinforzare i capelli. Per scoprire quali altri proprietà possiede l’olio di soia continuate a leggere.

Diminuisce il colesterolo

Una scorretta alimentazione, magari abbinata ad uno stile di vita non adatto, può innalzare i livelli del cosiddetto “colesterolo cattivo”. I depositi di colesterolo ostruiscono i vasi sanguigni, con il rischio di bloccare il flusso del sangue diretto agli organi vitali del corpo.

In questi casi, la pressione del cuore aumenta e possono verificarsi episodi di ipertensione o incrementare le probabilità di infarto o ictus.

L’olio di soia è un’alternativa sana ai tradizionali oli da cucina perché aiuta a proteggere il cuore diminuendo il livello di colesterolo nel sangue e l’ipertesione.

Il buon equilibrio di acidi grassi contenuti al suo interno, in particolare Omega-3 e Omega-6, consente di garantire all’organismo i nutrienti di cui ha bisogno, compresi quelli che riducono il colesterolo cattivo.

Favorisce la crescita dei capelli

La caduta dei capelli è un problema che può causare notevole disagio e rovinare irrimediabilmente la chioma. Il fenomeno può verificarsi a uomini e donne di ogni età ed essere scatenato da diversi fattori, quali stress, ansia, cattiva alimentazione, squilibrio ormonale o inquinamento.

Tutte queste circostanze possono portare ad una caduta anomale e accelerata dei capelli, alla perdita di forza delle ciocche e al rallentamento della crescita della chioma.

Utilizzare l’olio di soia permette di aumentare la quantità di amminoacidi e di molecole fondamentali che si trovano nelle fibre del capello, rinforzandolo dalle radici.

Ecco perché molte case cosmetiche aggiungono l’olio di soia nella composizione dei loro tradizionali prodotti pensati per la cura della chioma.

Migliora la salute delle ossa

L’olio di semi di soia è ricco di fitosteroli chiamati isoflavoni che eliminano i radicali liberi e si legano ai recettori degli estrogeni sulle ossa per innescare la rigenerazione delle ossa, mantenerne la giusta densità e offrire protezione da malattie come l’osteoporosi e l’osteopenia.

A causa dell’invecchiamento e dei cambiamenti ormonali che si verificano durante il processo che porta alla menopausa, infatti, le ossa possono diventare più fragili e spezzarsi con maggiore facilità.

Un’altra importante componente dell’olio di soia è la vitamina K, capace di stimolare la rigenerazione del tessuto osseo. Per questo motivo, l’olio di soia è molto indicato per prevenire le principali condizioni patologiche legate alle ossa.

Aiuta a migliorare la memoria

Livelli elevati di grassi saturi causano la formazione di placche amiloidi sulle cellule cerebrali, portando alla loro infiammazione e alla graduale perdita di memoria.

L’olio di soia possiede alti livelli di vitamina K e di acidi grassi insaturi che fanno bene al nostro cervello come, ad esempio, l’acido linolenico e l’acido linoleico, che formano gli Omega-3 e gli Omega-6.

Essi hanno potenti proprietà neuroprotettive e devono essere forniti esternamente attraverso la dieta. L’aggiunta dell’olio di soia alle nostre abitudini alimentari può migliorare la memoria e l’apprendimento.

Protegge la salute dell’apparato visivo

Gli Omega-3 presenti nell’olio di soia aiutano a proteggere le membrane cellulari, comprese quelle delicatissime degli occhi e della pelle che possono divenire un punto di ingresso per microbi, virus e agenti patogeni dannosi per la salute.

Questi acidi grassi neutralizzano i radicali liberi, prevenendo la degenerazione oculare e la formazione della cataratta. I nutrienti contenuti nell’olio di soia, come la vitamina E, aiuta inoltre a migliorare la visione.

Controindicazioni dell’olio di soia

L’olio e i prodotti a base di soia hanno mostrato di avere alcune controindicazioni in soggetti con carenza di iodio. Gli isoflavoni, infatti, inibiscono l’assorbimento dei supplementi sintetici utilizzati nel trattamento dei pazienti ipotiroidei, mostrando una falsa risposta negativa alla cura.

In questi casi, c’è il rischio di aumentare la dose da somministrare nel tentativo di sopperire ad una carenza che, di fatto, non esiste. I soggetti interessati da questa problematica dovrebbero dunque utilizzare l’olio di soia sotto controllo medico.

Questo olio è poi sconsigliato alle donne che allattano al seno perché può provocare reazioni allergiche al neonato con conseguente comparsa di sfoghi cutanei, nausea e febbre.

Ricordatevi quindi dell’olio di soia quando dovrete preparare i vostri piatti in cucina. Si tratta di un ingrediente salutare che si presta come una valida alternativa agli oli alimentari tradizionali.

La soia è ricca di proteine e nutrienti necessari per preservare la forza ed il benessere del nostro corpo. Utilizzarlo nel modo corretto aiuta a rimanere sani e in forma.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!