La dieta Dash, contro l’ipertensione e il colesterolo

Dash è l’acronimo di Dietary Approaches to Stop Hypertension ed è un regime alimentare ideato per combattere e prevenire l’ipertensione. 

La dieta Dash per combattere l’ipertensione si basa su un maggiore consumo di frutta e verdura e la drastica riduzione di sale, grassi e zuccheri.

Si è dimostrato, infatti, che seguendo la dieta Dash per almeno di due settimane, è possibile ridurre o stabilizzare la pressione, e i livelli di colesterolo, nei pazienti a rischio.

Chi non soffre di problemi di ipertensione, può comunque seguire questo tipo di dieta per tenere sotto controllo la pressione,  prevenire tutti i disturbi legati ad essa, e diminuire i livelli di colesterolo.


Cerchiamo di capirne nello specifico in cosa consiste la dieta Dash e come funziona contro l’ipertensione e il colesterolo:

Dieta Dash: come funziona?

La dieta Dash, propone un regime alimentare ricco di cibi nutrienti che soddisfano la fame, senza appesantire lo stomaco e senza alterare i livelli di colesterolo, o la pressione.

È una dieta che per molti aspetti assomiglia ala classica dieta mediterranea, poiché si predilige il consumo di frutta e verdura di stagione, cereali integrali,  grassi buoni e proteine.

Si  limita invece il consumo di grassi saturi, sale, fritti,  e tutte quelle sostanze che in qualche modo possono andare a danneggiare la circolazione sanguigna, alterare i livelli di colesterolo, e in generale causare problemi all’apparo cardiocircolatorio.

In questa dieta, il potassio, il calcio, le fibre e le  proteine sono elementi nutritivi fondamentali per contrastare l’ipertensione, e va a mantenere basso il contenuto di sodio negli alimenti proposti, limitando ovviamente il consumo di sale.

Dieta Dash: cosa mangiare?

La dieta Dash consiste in realtà in un modello di dieta da personalizzare a seconda delle proprie esigenze, si basa infatti sul consumo di vari alimenti tra cui poter scegliere, e sull’esclusione di specifici.alimenti  Ecco gli alimenti consigliati dalla dieta Dash:

  • Frutta
  • Verdura di stagione
  • Cereali integrali
  • Frutta secca
  • Latticini e formaggi magri
  • Carne bianca
  • Pesce azzurro
  • Olio extravergine d’oliva
  • Legumi
  • Semi oleosi

Consigli:

Per quanto riguarda il consumo di carne, bisogna optare per carne magra, come tacchino e pollo, avendo l’accortezza di eliminare il grasso visibile prima della cottura e di evitare le fritture.

Le proteine sono assicurate anche grazie all’assunzione di latte e yogurt: meglio il latte scremato o parzialmente scremato rispetto a quello intero, che risulta più difficile da digerire. Via libera anche per mozzarella e formaggi magri, non stagionati.

Le mandorle, le noci e gli arachidi vanno però consumati con moderazione, preferibilmente un’ora prima del pasto principale per evitare attacchi di fame e cali di zuccheri. La quantità consentita (e raccomandata) è di cinque noci al giorno.

Infine, durante la giornata occorre assumere quantità adeguate di frutta e verdura, che contengono sali minerali, vitamine e fibre.

Per quanto riguarda i carboidrati si preferiscono i cereali integrali che, oltre a consentire un regolare flusso intestinale, permettono di evitare picchi di glucosio nel sangue.

Dieta Dash: alimenti da evitare

Al bando zuccheri complessi come quelli che si trovano in prodotti industriali, merendine, ricchi di farina bianca e zucchero, responsabili degli alti livelli di insulina.

Inoltre sono da limitare il più possibile:

  • dolci
  • cibi grassi e fritti
  • carne rossa 
  • alimenti con un alto contenuto di sale
  • formaggi stagionati e grassi
  • farine raffinate
  • prodotti da forno o confezionati 
  • tuorlo d’uovo
  • burro 
adele-dauria

Sono laureanda alla facoltà di lettere moderne all’Università degli Studi di Salerno. Da sempre interessata e aggiornata sulle novità riguardanti salute, bellezza, cura del corpo e benessere psico-fisico.

Condividi con un amico