Per pulire tutta la casa, ecco il Rimedio economico e naturale di cui non potrai più fare a meno!

176
acido-citrico-casa

Oggi parliamo di un ingrediente che negli anni si è diffuso sempre di più nelle case come sostituto dei detersivi non ecologici: mi riferisco all’acido citrico!

La funzione multiuso dell’acido citrico vi permette di poterlo utilizzare in molte aree della vostra abitazione: dal bagno agli elettrodomestici.

Se siete curiosi di sapere cos’è quest’ingrediente e come può essere sfruttato, scoprite qui tutti i rimedi naturali con l’acido citrico!

Cos’è l’acido citrico

Si tratta di una sostanza presente negli agrumi ed ha una consistenza che si presenta sotto forma di granuli ricordando un po’ quella del sale fino. Qui trovi l’elenco completo dei rivenditori dove comprare l’acido citrico.

La proprietà principale dell’acido citrico è la sua funzione anti-calcare, viene spesso utilizzato infatti in lavastoviglie, in lavatrice o come detergente per le superfici che accumulano calcare.

In alcuni casi è utilizzato anche per la cosmesi naturale, in quanto si ritiene abbia proprietà antiossidanti e anti-age, ma oggi ci occuperemo principalmente del suo utilizzo in casa. Vediamo nel dettaglio!

Un’altra funzione molto importante che svolge riguarda anche il lato alimentare, infatti, l’acido citrico che viene prelevato dagli agrumi, viene usato anche per le conserve.

In lavatrice

Come accennato, l’acido citrico si rivela molto utile in lavatrice sia proprio per il bucato, sia per l’elettrodomestico in sé.

Infatti per pulire la lavatrice è l’ideale, in quanto è in grado di rimuovere e prevenire il calcare.

Ammorbidente

Vi piacerebbe l’idea di non dover più pensare a tutti gli ammorbidenti da utilizzare per il vostro bucato? Oggi ve ne propongo uno solo che potrebbe essere soluzione definitiva!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

L’acido citrico si presta benissimo in lavatrice come ammorbidente naturale, basta creare una soluzione con 400 ml d’acqua 100 grammi di acido citrico.

Ad ogni lavaggio, dovrete versare 100 ml del composto sopra descritto nella vaschetta della lavatrice al posto dell’ammorbidente.

Disincrostante

La lavatrice ha bisogno di essere pulita ciclicamente. Questo passaggio è importante per evitare l’accumulo di calcare e per non far puzzare il nostro bucato.

Un ciclo di lavaggio a vuoto, effettuato almeno una volta al mese, è già un grande aiuto per mantenere l’elettrodomestico sempre pulito.

Possiamo usare l’acido citrico anche in questo caso, avviando un lavaggio a vuoto con un litro d’acqua 150 grammi di acido citrico.

In lavastoviglie

Oltre a poterlo usare in lavatrice con i rimedi sopra descritto, l’acido citrico vi può aiutare anche in cucina con la lavastoviglie.

Lavaggio a vuoto

Così come per la lavatrice, potete usare l’acido citrico anche per pulire la lavastoviglie di tanto in tanto con i cicli di lavaggio a vuoto.

Questo permetterà di sgrassare e disincrostare il calcare e di rimuovere eventuali resti di cibo che si attaccano all’elettrodomestico.

Vi basterà avviare un lavaggio a vuoto a temperatura alta mettendo direttamente sul fondo della lavastoviglie una soluzione di un litro d’acqua e 150 grammi di acido citrico.

Come brillantante

Insieme all’azione pulente, quest’ingrediente naturale è anche un ottimo brillantante per la lavastoviglie. Vi aiuterà a rendere le stoviglie splendenti. Vediamo in che modo!

Dovrete semplicemente sciogliere 150 grammi di prodotto in un litro d’acqua, dopodiché inserite il liquido nello scomparto apposito per il brillantante e procedete con il lavaggio.

Al termine, vedrete che piatti e bicchieri brilleranno come non mai!

In bagno

In bagno ci sono sempre tanti accorgimenti da compiere a causa dell’accumulo del calcare, lo scarico del WC e delle altre componenti e quant’altro.

Insomma, un alleato che possa svolgere più funzione sarebbe l’ideale, è per questo che vi consiglio l’acido citrico anche in bagno!

Per gli scarichi

Quando abbiamo lo scarico intasato o che emana cattivo odore, l’acido citrico viene in nostro soccorso!

Per il WC, dovrete inserire mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio e mezzo bicchiere di acido citrico direttamente nello scarico.

Lasciate agire per una notte intera, il giorno dopo versate un secchio d’acqua bollente e il vostro bagno sarà profumato e privo di otturazioni.

Potete compiere questa operazione anche per gli altri scarichi del bagno e della casa (come il lavello in cucina), ricordate di avere sempre le condutture dell’acqua chiuse.

Come anti-calcare

La funzione antica-calcare dell’acido citrico è una di quelle principali, stiamo vedendo insieme già come se ne può fare un uso diffuso in casa, ora vi dirò anche come usarlo per i rubinetti, le piastrelle e le zone del bagno dove si accumula molto calcare.

N.B. Ricorda che l’acido citrico non può essere utilizzato per il marmo o per il legno perché potrebbe corroderlo.

Potete creare una soluzione unica unendo un litro d’acqua e 150 grammi di acido citrico. Vi consiglio di trasferire il composto in un contenitore spray in modo che potete spruzzarlo su tutte le zone interessate.

Lasciate poi agire per qualche minuto e vedrete che il calcare verrà via rendendo le superfici brillanti!

Avvertenze

L’acido citrico non è un ingrediente aggressivo, tuttavia si consiglia di utilizzarlo sempre con i guanti. Inoltre è bene conservarlo in un barattolo a chiusura ermetica. Ricordo che non si può utilizzare sulle superfici di marmo o di legno.