5 Trucchetti per dire addio agli aloni sul piano cottura!

56892
aloni-piano-cottura-acciaio

Il piano cottura è indispensabile in cucina per la preparazione dei nostri pasti.

Tuttavia, però, il suo uso regolare tende a far formare delle macchie che lo rendono sempre sporco, nonostante la continua pulizia.

Tra le macchie più temute da tutte noi ci sono gli aloni, ovvero macchie che tendono a creare una sorta di scolorimento non proprio bello da vedere.

Gli aloni son dovuti sia alle impronte delle nostre mani sia alle gocce di acqua che non vengono asciugate bene e si depositano formando il calcare.

Anche se spesso, non è per niente facile sbarazzarsi di questi aloni, oggi vedremo insieme alcuni ingredienti naturali per rimuoverli in modo veloce ed efficace.

Vediamo insieme quali sono!

N.B Vi consigliamo di consultare le etichette di produzione prima di cimentarvi nella pulizia dei vostri piani cottura seguendo i nostri rimedi.

Aceto

Per eliminare gli aloni dal vostro piano cottura, il primo rimedio che vi suggeriamo consiste nell’utilizzare l’aceto.

Riempite, quindi, un flacone con metà parte di acqua e metà di aceto e agitatelo energicamente per far ben mescolare gli ingredienti.

A questo punto, spruzzate la soluzione così ottenuta direttamente sull’acciaio del vostro piano cottura.

Risciacquate, poi, e asciugate accuratamente.

L’aceto, grazie alle sue proprietà pulenti e sgrassanti, eliminerà l’alone in un batter d’occhio!

Sale

Il sale pure risulta essere molto efficiente in casi di aloni sul piano cottura.

Bisogna, però, combinarlo con un altro ingrediente acido quale il limone o l’aceto.

L’acidità di questi ingredienti, infatti, unita alla ruvidità del sale, aiuta a far brillare il piano cottura e ad eliminare ogni alone.

Prendete, quindi, del sale e versatelo in una ciotola. Dopodiché, aggiungete un po’ di aceto fino a formare una sorta di pasta abrasiva.

Prendete, poi, una spugnetta morbida e passate la pasta sul piano cottura.

In alternativa, potete anche direttamente cospargere il sale direttamente sull’acciaio.

Aggiungete, poi, un po’ di aceto oppure un po’ di succo di limone sopra al sale.

Utilizzate una spugna e passatela sul sale. Vi ricordiamo di procedere sempre in maniera delicata così da non rovinare l’acciaio.

Infine, rimuovete tutti i residui e risciacquate la superficie. Non dimenticate di asciugare bene.

Il vostro piano cottura sarà più lucido che mai!

Bicarbonato

Non poteva ovviamente mancare il caro bicarbonato di sodio, l’ingrediente dai mille usi molto efficiente per la pulizia domestica.

Versate, quindi, in un bicchiere qualche cucchiaio di bicarbonato e aggiungete un po’ alla volta l’acqua fino ad ottenere una pasta densa.

Spalmate, quindi, questo composto direttamente sulla superficie del piano cottura e lasciatelo agire per circa 5 minuti.

Dopodiché, rimuovetelo con una spugnetta morbida e risciacquate.

Anche in questo caso, vi ricordiamo di risciacquare e asciugare con cura il piano cottura così da non favorire la formazione di ulteriori aloni.

Farina

Anche se vi può sembrare un po’ strano, anche la farina sembra essere molto efficace per conferire un effetto lucidante al vostro piano cottura.

Procedete, quindi, asciugando in maniera accurata la superficie da trattare per evitare che le goccioline di acqua possano rendere la farina appiccicosa e difficile da rimuovere.

Create, quindi, una pasta fatta di farina e acqua e spalmate, poi, il composto ottenuto sul piano cottura.

In alternativa, potete anche direttamente cospargere tutta la superficie con la farina.

Utilizzate, poi, un panno morbido per strofinare delicatamente sulla farina così da lucidare il tutto e da eliminare ogni alone.

Poi, rimuovete ogni residuo con una spugna e risciacquate con acqua tiepida.

Questo rimedio è indicato soprattutto per rimuovere gli schizzi di olio e di acqua che vengono facilmente assorbiti dall’acciaio.

La pulizia regolare con questo metodo, infatti, vi permetterà di ripristinare la superficie riflettente del vostro piano cottura.

E che dire…addio aloni!

Dentifricio

Infine, vi suggeriamo un altro rimedio molto efficace per eliminare le macchie di aloni e per rendere più brillanti le superfici di acciaio: il dentifricio.

Se, infatti, pensate che questo ingrediente può essere utile solo per la pulizia dei denti, vi sbagliate.

Quindi, utilizzate il dentifricio direttamente sul piano cottura e spalmatelo per tutta la superficie.

A questo punto, lasciatelo agire per circa 10 minuti. Dopodiché, rimuovetelo con una spugna morbida.

Risciacquate in maniera accurata fino ad eliminare tutti i residui. Accertatevi, inoltre, di asciugare bene la superficie.

E voilà: il vostro piano cottura sarà libero dagli aloni!

Avvertenze

Vi consigliamo di consultare sempre le istruzioni del produttore prima di provare gli ingredienti suggeriti.

Indossate sempre i guanti per non irritare le vostre mani durante le pulizie di casa.

Altri consigli

Se siete in vena di pulizia, vi consigliamo altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.