Bellezza, ecco i nuovi filler per essere sempre più belle

142

Se negli Stati Uniti il trattamento estetico più richiesto è il botox, in Italia si preferisce il tradizionale filler, ritenuto probabilmente più sicuro e privo di effetti collaterali, oltre che più “naturale”. Eppure, il botox sembrerebbe avere effetti benefici anche sull’umore: diversi studi evidenziano che, bloccando i muscoli coinvolti nelle espressioni facciali, si determina un miglioramento dell’umore, poiché di fatto si “cancellano” dal viso espressioni di tristezza e tensione.

Come se non bastasse, il botulino bloccherebbe anche i muscoli dello stomaco, con il risultato che vengono rallentati i tempi della digestione e dunque si riuscirebbe a dimagrire, prolungando il senso di sazietà.

Fantascienza? Non proprio. Di sicuro il Congresso internazionale di Medicina Estetica di Milano è stato foriero di novità. Il trend privilegia nuove tecniche e tecnologie light, senza utilizzo di bisturi, e dunque più economiche. Qualche esempio? Erelle è un filler di ultima generazione, in grado di ringiovanire la pelle del viso, cancellando le rughe, ma senza gonfiare. L’effetto è immediato e dura da 6 a 12 mesi. A differenza di altri filler, Erelle è stato approvato dall’Istituto Europeo della Sanità che ha seguito la sperimentazione del farmaco su oltre 350 persone per 3 anni. Si basa su una sostanza simile all’acido ialuronico, che però non provoca rossori, gonfiori ed ematomi e, quindi, non ha tempi di recupero dopo il trattamento.

Ma la vera novità sono i fili che liftano. Si tratta di fili di trazione dotati di piccolissimi coni d’ancoraggio, che vengono fissati ai tessuti consentendo di tirare nei punti critici. Sono fatti in acido glicolico e dunque sono completamente riassorbibili. Possono manifestarsi, però, gonfiori dopo il trattamento – che richiede comunque l’uso di un blando anestetico locale – e per gli effetti veri e propri bisogna attendere dai 2 ai 6 mesi.

Il trattamento dura fino ad un anno e mezzo e, oltre che il viso, può interessare anche l’interno cosce, le braccia o la zona intorno all’ombelico. Il costo è piuttosto alto: una coppia di fili costa infatti 500 euro e per un lifting completo del volto occorrono almeno 2 o 3 coppie.

Oltre ai fili che liftano ci sono anche qulli che rassodano e ristrutturano. Vengono utilizzati sopratutto su interno braccia e interno cosce per ridensificare i tessuti senza utilizzare il bisturi. Ogni filo viene applicato sul tessuto e ciò scatena una reazione al corpo estraneo, con la conseguente produzione di collagene ed elastina. Nel giro di qualche settimana, la zona appare più rassodata. Per un trattamento del viso, il costo varia dai 1000 ai 1200 euro, mentre l’interno braccia costa leggermente di meno.

E per la bocca? È in arrivo Teosyal Kiss new formulation, un trattamento a base di acido ialuronico che permette di rimpolpare le labbra e cancellare le piccole rughe intorno ad esse. L’effetto è immediato e dura fino a 8 mesi.

Ma non finisce qui: i medici hanno pensato anche alla bellezza delle nostre mani e dunque hanno messo a punto Ellansé Hands, un filler iniettabile sul dorso della mano, per colmare la carenza di grasso e rimpolpare dove c’è bisogno. Dopo la seduta, però si forma un livido che rimane per un paio di giorni.