Bottled Instinct: nasce la prima birra vaginale

103
birra vaginale

Non stiamo parlando del protagonista del romanzo Il Profumo (estraeva dai corpi delle donne uccise fragranze olfattive), ma di una vera e propria realtà nel campo della birra, una delle bevande più consumate al mondo. Di cosa si tratta? Battled Instinct, ovvero birra vaginale, è la prima vera rivoluzione della bionda più amata dagli italiani.

La nuova birra si chiama vaginale proprio per la sua interessante produzione. La Rogue che l’ha lanciata ha voluto condensare in una pinta tutti gli aspetti più intimi e odorosi della donna dei sogni. E’ facile pensare a come viene fermentata.

La campagna pubblicitaria è molto chiara in merito. La fermentazione della nuova birra vaginale avviene grazie ai batteri lattici raccolti proprio all’interno dell’organo della donna. Roba da non credere ( e per alcuni anche disgustosa ).

I batteri vengono isolati grazie ad una speciale tecnologia microbiologica che ne rende il consumo sicuro per la salute umana. impedendo la contaminazione di altri batteri. Il prelievo dei batteri viene fatto con un tampone ginecologico.  Insomma una trovata sicuramente “provocante” ma dettata da criteri scientifici.

La salute dell’uomo non viene trascurata e ogni passaggio per la fermentazione della birra vaginale viene trattato con scrupolosità e professionalità. La prima “donatrice” di batteri è stata la modella ceca  Alexandra Brendlova. 

Gli ideatori della campagna hanno scelto come prima testimonial del bizzarro progetto una “mora“, ma nei piani aziendali si cercano “bionde” e “rosse” per essere in tema con il colore della bevanda. Forse la scelta di preferire le donne chiare è dettata anche dai sogni proibiti degli uomini.

Si sa gli “uomini preferiscono le bionde. “The Order of Yoni” fanno sapere che “la birra non ha odore o gusto di vagina”, ma cattura l’essenza della femminilità. Come per dire Uomini state bevendo la vostra donna ideale.

I consumatori della birra vaginale saranno sicuramente gli uomini..E voi provereste la nuova birra vaginale? Preferite una bionda o una scura? Mai più azzeccata fu la fatidica domanda!