Capelli ossigenati, come curarli?

76
capelli ossigenati

Purtroppo i capelli ossigenati si presentano come i più malridotti e difficili da trattare. La causa deve essere ricercata nell’azione tremendamente aggressiva dell’acqua ossigenata che, assieme al colore, si porta via anche buona pare della fibra del capello. Per evitare di tagliare i capelli è possibile attuare un’azione urto per nutrirli e renderli docili. E’ importante comprendere che ogni persona possiede un certo tipo di capello, fini, lisci, spessi, ricci e così via. Per questo motivo i prodotti naturali possono rispondere in modo diverso e presentare un’efficacia variabile sulle chiome.

Prodotti per migliorare la situazione

In ogni caso esistono dei prodotti che universalmente nutrono e ispessiscono i capelli, per cui vale la pena di fare dei tentativi se desideriamo curare in modo profondo i nostri capelli ossigenati. E’ importante curare ogni aspetto del rituale di bellezza e prefiggersi come scopo principale quello di donare vigore e luminosità alla chioma. Iniziamo dalla posa pre-lavaggio, la quale può rivelarsi risolutiva nel caso di capelli ossigenati particolarmente danneggiati.

Se pensiamo di lavare i capelli il mattino successivo è possibile applicare una maschera nutriente a base di olio di mandorle dolci, olio di macadamia oppure burro di karitè, da tenere in posa tutta la notte. Grazie all’attività prolungata e alla temperatura costante, gli agenti nutrienti possono entrare in profondità nei capelli e nutrirli in modo intenso.

Pensiamo ora al lavaggio e affidiamoci a prodotti delicatissimi. Shampoo troppo aggressivi potrebbero alterare il ph cutaneo e sfibrare ancor più la struttura dei capelli. Per quanto riguarda la maschera dopo shampoo è possibile affidarsi alla natura, contemplando ingredienti sani come il tuorlo dell’uovo mescolato al miele oppure optare nuovamente per prodotti naturali quali gli oli e i burri. E’ importante rispettare i tempi di posa e sciacquare con acqua non troppo calda né troppo fredda la chioma. L’acqua tiepida risulta perfetta, in quanto sgrassa con efficacia e non aggredisce la fibra del capello. Fino a che la chioma non apparirà migliorata è necessario evitare prodotti troppo ‘collosi’ per lo styling, quali schiume, paste o gel. Lasciare i capelli naturali e asciugarli con phon tiepido è la soluzione migliore, alla quale si associa il divieto di impiegare piastre liscianti e ferri arriccia capelli. Dopo un mesetto di trattamenti ristrutturanti i capelli dovrebbero apparire più sani e nutriti, per cui si può pensare ad uno styling più intenso ed efficace.