Chaparral: i rischi della natura

404
chaparral

Cos’è il Chaparral? In tanti vi starete chiedendo cosa possa indicare questo particolare termine.

In questo articolo cercheremo di farvi capire il suo significato, cos’è il chaparral e perchè parliamo di rischi e insidie della natura.

Cos’è il Chaparral

Con il termine Chaparral si intende quella vegetazione arbustiva sempreverde molto simile alla vegetazione mediterranea.

A differenza della macchia mediterranea gli arbusti non superano i 2 metri di altezza e hanno un floristica differente.

Sono dei fiorellini gialli, chiamati anche larrea tridentata, chaparro o cespuglio che emana un particolare odore.

Il Chaparral è un’erba medicinale che cresce in Messico e in tutta l’area del sud degli Stati Uniti.

Perchè il Chaparral è considerato nocivo? vediamo le insidie manifestate anche dal Ministero della Salute.

Le insidie del Chaparral

La pianta medicinale con i simpatici fiorellini gialli è considerata dannosa sia per le altre piante (a cui impedisce crescita e sviluppo), sia per l’organismo degli esseri umani,

Tanto nociva da essere considerata pericolosa ed essere addirittura bandita dal Ministero della Salute.

Il Chaparral è considerato epatotossico e inserito tra gli integratori “neri” della salute.

La tossicità è legata al contenuto del chaparral, l’acido nordidroguiaretico (sostanza antimicotica e antibatterica), considerato nocivo per la salute e l’organismo.

In America invece il chaparral è considerato un rimedio miracoloso per le vie respiratorie e per la disintossicazione polmonare.

Gli usi antichi ne dimostrano invece l’efficacia (sotto forma di pillole e tisane) impiegando il chaparral per:

  • crampi
  • diarrea
  • tubercolosi
  • bronchiti
  • malattie veneree
  • contraccettivo
  • artriti

In tanti in America lo adottano anche sotto forma di tintura madre per purificare corpo e mente (grazie a miscele speciali).

Chaparral: fa bene o male?

Una domanda a questo punto sorge spontanea. l’uso del Chaparral fa bene o male?.

Non vorremmo rispondere come sempre affermando che dipende dai casi e dalle situazioni.

Quando di mezzo c’è l’aspetto tossico è doveroso dare delle risposte esaurienti e sicure per tutti coloro che vogliono curarsi o usare il chapparal.

Ci sono ancora studi in atto, quello che è sicuro che l’acido contenuto nel chaparral potrebbe causare danni a fegato e reni (ricerca Health Canada)

Inoltre la FDA ha vietato l’utilizzo di prodotti contenenti l’acido acido nordidroguiaretico.

Non tutto il naturale è natura per il corpo, anche la natura porta insidie all’uomo, un po’ come le calamità naturali.

Fate attenzione a cosa utilizzate e consultate sempre esperti nel settore.